Cultura

Il messaggio del ministro Piantedosi all’amministrazione civile dell’Interno, alla Polizia di Stato e al Corpo nazionale dei Vigili del fuoco

ll ministro dell’Interno Matteo Piantedosi ha rivolto, in occasione delle prossime festività natalizie e del nuovo anno in arrivo, un messaggio di auguri all’amministrazione civile dell’Interno, alla Polizia di Stato e al Corpo nazionale dei Vigili del fuoco:

«In vista delle imminenti festività, desidero rivolgere a tutti voi, espressione dell’amministrazione civile dell’Interno, della Polizia di Stato e del Corpo nazionale dei Vigili del fuoco, i miei più sinceri auguri e la mia autentica gratitudine per l’impegno al servizio del Paese.

Un altro anno è trascorso, complesso come i precedenti.

Non ci sono, per chi esercita ruoli di responsabilità, periodi più o meno facili: le sfide mutano volto, ma le prove con cui cimentarsi si rinnovano continuamente.

Anche l’anno che si sta concludendo, iniziato sotto gli auspici di una significativa ripresa, ci ha ben presto posto dinanzi a nuovi ed inattesi scenari di crisi, con ricadute sul piano economico e sociale.

Ogni giorno siamo sollecitati a reinventarci, a cambiare così come la società cambia, ormai abituati a misurare il tempo che passa su quanto ancora abbiamo da fare, piuttosto che su quanto abbiamo già fatto.

Tuttavia, questo è il momento in cui le preoccupazioni devono lasciare spazio alla speranza: una speranza alimentata dalla vostra abnegazione e dalla vostra professionalità.

L’orgoglio di guidare il ministero dell’Interno mi deriva soprattutto da voi: è grazie al vostro lavoro se la nostra amministrazione – attraverso le prefetture, le questure, i comandi dei Vigili del fuoco e tutte le sue articolazioni territoriali – ha saputo e saprà affrontare ogni criticità, infondendo nelle persone la certezza di uno stato saldo e vicino.

I Prefetti e le prefetture, la cui prossimità alle comunità e ai territori costituisce la dimensione autentica della vocazione della nostra amministrazione, si sono confermati punto di riferimento costante per la collettività e per tutto il sistema istituzionale.

Ancor più in questo momento storico, il ministero dell’Interno è chiamato a supportare gli enti locali, con le competenze e conoscenze necessarie, per un’attiva ed efficace partecipazione all’attuazione del piano nazionale di ripresa e resilienza.

Nella tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica, tutte le Forze di polizia hanno dato prova di rappresentare il più forte presidio della democrazia, svolgendo i propri delicati compiti con lealtà ed equilibrio, giustamente ricambiati dal pieno apprezzamento e dalla meritata fiducia dei cittadini.

Il Corpo nazionale dei Vigili del fuoco, fedele alla sua missione e alla sua esemplare tradizione, ha continuato ad agire con perizia tecnica e umanità, a tutela della pubblica incolumità e in difficili operazioni di soccorso, come in occasione dei recenti tragici eventi di Casamicciola.

Tutto ciò vi renda fieri di incarnare quotidianamente al cospetto delle persone, su strada o dietro a una scrivania, la dignità dello stato.

Sappiate sempre interpretare con profonda coscienza le funzioni che vi sono affidate.

Il mio personale augurio e un sincero ringraziamento vanno anche alle vostre famiglie per i sacrifici che affrontano, sostenendo il vostro quotidiano impegno.

Un ricordo commosso e un pensiero speciale rivolgo infine a tutte le vittime del dovere, delle forze di polizia e dei vigili del fuoco, e ai loro familiari a cui va il mio più caloroso abbraccio.

Buon Natale e felice anno nuovo a tutti noi.».

Fonte: https://www.interno.gov.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Check Also
Close
Back to top button