Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.

Menu
RSS
La storia di Dana Alblooshi, la 13enne araba che vuol diventare astronauta

La storia di Dana Alblooshi, la 13e…

Dana Alblooshi, nonostant...

Verso Expo 2020 – Gli Emirati Arabi Uniti e il primato universitario

Verso Expo 2020 – Gli Emirati Arabi…

Poco più di 2,5 milioni d...

Dino Buzzati, l’illustratore della parola

Dino Buzzati, l’illustratore della …

Da poco più di una settim...

Perché è così importante che la “Pala dei Decemviri” di Perugino torni a Perugia?

Perché è così importante che la “Pa…

Dopo la “Madonna col Bamb...

Giorgio Bassani e il suo impegno per l’Italia

Giorgio Bassani e il suo impegno pe…

Riflessioni e argomentazi...

"L'ULTIMA ESTATE"

"L'ULTIMA ESTATE"

Scrivere un libro è inizi...

Verso Expo 2020 – Instagrammabilità: un fattore cruciale per le vacanze dei millennial

Verso Expo 2020 – Instagrammabilità…

Dubai è stata tra le cinq...

GLI EMIRATI ARABI UNITI: HUB CULTURALE DEL GOLFO

GLI EMIRATI ARABI UNITI: HUB CULTUR…

Fervono i preparativi per...

“Un Amore” di Dino Buzzati

“Un Amore” di Dino Buzzati

Ideato nel 1959, ma pubbl...

Compie 180 anni la prima linea ferroviaria italiana, a cui Google dedica il suo Doodle

Compie 180 anni la prima linea ferr…

Google oggi, 3 ottobre, f...

Prev Next
A+ A A-

Parte da Magione un’ambulanza per il Mali

Nella foto la Great Mosque of Djenne, Mali, Africa Nella foto la Great Mosque of Djenne, Mali, Africa

su iniziativa dell’associazione ALIA
Il veicolo messo a disposizione dai Vigili del Fuoco di Terni
su richiesta del Centre Médico-social du Fleuve

MAGIONE (PG) 1 marzo 2013 – Un mezzo di soccorso, messo a disposizione dai Vigili del Fuoco di Terni, verrà portato da due volontari dell’associazione ALIA in Mali. La partenza ufficiale, alla presenza di autorità, associazioni e cittadinanza, avrà luogo mercoledì 6 marzo, alle ore 11.30, da piazza Carpine, antistante il Comune di Magione (PG).

Saranno presenti il sindaco, Massimo Alunni Proietti, rappresentanti del Comando dei Vigili del Fuoco e della Misericordia di Magione che ha aderito all’iniziativa. Nell’ambulanza, che risponde ad un’esplicita richiesta d’aiuto umanitario da parte del Centre Médico-social du Fleuve pervenuto all’associazione Alia nel novembre scorso, saranno trasportati anche farmaci e materiale sportivo per i bambini, messo a disposizione dalla Juventina calcio.

L’iniziativa di solidarietà, resa possibile dall’impegno di volontari, è in parte sostenuta dai “Ragazzi della via Pal”, gruppo di ex-residenti di via della Pallotta che si ritrovano, ogni due anni. Nell’occasione hanno aderito con un contributo in segno di solidarietà.

*****AGGIORNAMENTO*****

Partito ieri con il contributo di Comune ed associazioni di Magione un mezzo di soccorso per il Mali

Dall’idea di un film all’iniziativa umanitaria così una guerra ha cambiato i progetti di un gruppo di artisti

 

Gruppo MaliMAGIONE 7 marzo 2013 – È partito ieri, mercoledì 6 marzo, dalla piazza centrale di Magione il mezzo di soccorso destinato al “Centre Médico-social du Fleuve” in Mali donato dai Vigili del Fuoco di Terni. Presenti alla presenza il Sindaco di Magione, Massimo Alunni Proietti e i rappresentanti della associazioni che hanno contribuito, insieme all’Amministrazione comunale, a reperire materiali e contributi per consentire una parte del viaggio. Nel mezzo, infatti, verranno trasportati medicinali per il CRF raccolti presso vari ospedali umbri grazie all’impegno del dottor Enrico Tempesta e materiale sportivo per i bambini offerto dalla juventina calcio. Alla guida del mezzo Giampaolo Maiotti e Fausto Carloni dell’associazione Alia che si è fatta promotrice dell’iniziativa. Insieme a loro, anche se solo idealmente, ci saranno tutti i "ragazzi della via Pal", (Via della Pallotta e dintorni), degli anni 60 e 70, che ogni due anni si ritrovano a festeggiare la loro appartenenza alla zona dove sono cresciuti e che hanno in parte sostenuto l’iniziativa.

«In realtà – spiega Fausto Carloni dell’associazione ALIA – la nostra idea iniziale, frutto del lavoro di un gruppo di artisti (Marcello Lillini, Roberto Faidutti, Giulietta Mastroianni, Dante Duchi, Riccardo e  Lorenzo Dogana, Claudio Ferracci, Fausto Carloni e Giorgio Straccivarius) era quella di girare un film sul mondo del calcio e le sue superstizioni, ambientato tra Italia e Africa. L’ambulanza donata dai Vigili del fuoco di Terni, all'associazione Alia  di Perugia  aveva creato la scintilla e la possibilità di realizzazione. Così abbiamo scritto la sceneggiatura, preparato le scenografie, pensato allo story-board. Lo scoppio della guerra nel Mali ha mutato i nostri progetti. Dall'Ospedale di Mopti (la seconda città del Mali) è arrivata la richiesta del dottor Kone, proprio di un'auto ambulanza e medicinali.  Così abbiamo deciso di tralasciare per ora la realizzazione del film e  attivarsi  per portare il mezzo in Mali».

«Grazie all'Avis, alla Misericordia, alla Società di Mutuo Soccorso, al Centro Anziani all'Associazione Ana-Aucc, oltre che all'Amministrazione Comunale, tutti di Magione – prosegue Carloni - siamo riusciti a trovare i soldi per pagare la nave che ci sbarcherà a Tangeri.  Da lì proseguiremo attraverso Marocco e Mauritania, fino al Mali con autofinanziamento».

L'Associazione culturale Alia, promotrice del progetto, è sorta 35 anni fa fondata da alcuni amici con l'intento di sperimentare il messaggio di Capitini e Gandhi sulla non violenza, attraverso fatti concreti, come la comunicazione tra Popoli lontani e diversi, ma uniti dall'arte e dal gioco. Infatti, proprio da una collaborazione tra il Comune di Magione (Patria di Fra Giovanni di Pian di Carpine) e Ulan-Bator, Capitale della Mongolia, nel 1997 è partita l'avventura di 12 artisti di strada che con pochissimi soldi, e autofinanziamento, hanno percorso ventimila Km. attraversando frontiere e popoli, creando con il teatro e la musica, i presupposti per veri scambi culturali.

http://www.associazionealia.org/

Torna in alto