Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.

Menu
RSS
Diritti umani: cosa aspettarsi dal 2019

Diritti umani: cosa aspettarsi dal …

Il 10 dicembre 2018 è sta...

ARTONAUTI, L’ALBUM DI FIGURINE PER CHI VUOLE VIAGGIARE NELL’ARTE

ARTONAUTI, L’ALBUM DI FIGURINE PER …

L’approccio al mondo dell...

Secondo messaggio nella bottiglia

Secondo messaggio nella bottiglia

Sono sicura che la maggio...

Osservazioni dal web

Osservazioni dal web

Sono due giorni che la mi...

La terra non appartiene all’uomo, è l’uomo che appartiene alla terra

La terra non appartiene all’uomo, è…

“Quando avrete abbattuto ...

Klingande: “L’Album è pronto”

Klingande: “L’Album è pronto”

Un successo cresciuto “a ...

QUANTO SEI BELLA ROMA (IN UN GIORNO E MEZZO)

QUANTO SEI BELLA ROMA (IN UN GIORNO…

Il poco tempo e la poca d...

La contraddizione è ricchezza, è umanità: il viaggio di Nic Sarno

La contraddizione è ricchezza, è um…

Nic Sarno è senza dubbio ...

Not For Us: l’eleganza del silenzio

Not For Us: l’eleganza del silenzio

C’È QUALCOSA DI SPECIALE ...

Ricordi

Ricordi

Quando ero ragazzina, al ...

Prev Next
A+ A A-

GUBBIO, INTENSO PROFUMO DELL’ETA’ DI MEZZO

Gubbio (foto EEC PRESS) Gubbio (foto EEC PRESS)

Gubbio è come un’immensa gradinata di pietra aggrappata al Monte Ingino.

La sua bellezza è immensa, il suo fascino sta tutto nei vicoli, nelle facciate delle case, nei palazzi sporgenti sulla valle.

È la città di pietra per eccellenza, i suoi scorci da cartolina sono magnifici e specie al tramonto formano un gioco di luci ed ombre da rimanere incantati.

Il medioevo si respira camminando, mentre passeggi ti immagini i cavalieri, i castelli e l’amor cortese, i roghi, l’inquisizione ed i templari.

È impossibile percorrere le strade ed i viottoli caratteristici della cittadina umbra e non sentirsi catapultati nell’età di mezzo. Il tempo sembra non aver toccato Gubbio, dove chiese e palazzi costruiti in pietra ne esaltano l’architettura medievale e rinascimentale.

Qui il passato non è passato ma presente, custodito con amore e passione dagli eugubini che rivivono e fanno rivivere le tradizioni storiche e culturali.

Ho visitato Gubbio come turista, e ne sono rimasta affascinata, ma voglio tornarci per riviverla, per fare una semplice passeggiata e farmi raccontare la sua storia non dalle guide turistiche, ma dagli eugubini...

 

“ SI CREDE DI SOGNARE O DI TROVARSI DI FRONTE A UNO SCENARIO TEATRALE E BISOGNA CONTINUAMENTE PERSUADERSI CHE INVECE TUTTO E’ LI’, FERMO E FISSATO NELLA PIETRA”

 (Hermann Hesse)

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna in alto