Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.

Menu
RSS
È ora di (ri)iniziare a stampare le fotografie

È ora di (ri)iniziare a stampare le…

Tutti abbiamo, o abbiamo ...

A.C. DIMIDI - L’Associazione che non c’era.....

A.C. DIMIDI - L’Associazione che no…

Nata meno di 6 mesi fa, l...

BOLDINI A FERRARA

BOLDINI A FERRARA

Nello spazio espositivo d...

Game of Thrones: il finale di cui avevamo bisogno? *spoiler*

Game of Thrones: il finale di cui a…

Lo abbiamo immaginato, sp...

LETTERA APERTA AL COMMISSARIO STRAORDINARIO DEL GOVERNO PER LA RICOSTRUZIONE SISMA 2016

LETTERA APERTA AL COMMISSARIO STRAO…

Abbiamo deciso di pubblic...

I bandi de La Biennale di Venezia che i dj e i producers non devono farsi scappare

I bandi de La Biennale di Venezia c…

La Biennale di Venezia no...

Ventiquattro anni dalla morte di Mia Martini

Ventiquattro anni dalla morte di Mi…

Ogni morte è a sé, ma que...

QUANTO SEI BELLA FIRENZE (IN UN GIORNO E MEZZO)

QUANTO SEI BELLA FIRENZE (IN UN GIO…

Non esiste città come Fir...

L’apoteosi del genio italiano: 500 anni dalla morte di Leonardo

L’apoteosi del genio italiano: 500 …

Roma, 27 apr – «Nacque un...

Dalle Marche la Lettera al presidente Tajani

Dalle Marche la Lettera al presiden…

Riceviamo e pubblichiamo ...

Prev Next
A+ A A-

La rubrica del mensile dedicata alla raccolta di articoli sulla Politica. Si parla anche di Politica Interna, Relazioni Internazionali, Politica Estera, Politica Internazionale e Politica Comunitaria.

Ciao Antonio

"Se potessi fermare il tempo lo farei per te amico mio, perché i tuoi momenti più belli regalassero ancora ai tuoi giorni una gioia sempre viva. Se potessi prendere un arcobaleno lo farei proprio per te. E condividerei con te la sua bellezza, nei giorni in cui tu fossi malinconico. Se potessi costruire una montagna, potresti considerarla di tua piena proprietà; un posto dove trovare serenità, un posto dove stare da soli e condividere i sorrisi e le lacrime della vita.

Leggi tutto...

Riceviamo e pubblichiamo: lettera aperta al Ministro per la Pubblica Amministrazione

LETTERA APERTA AL MINISTRO PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, AVV. GIULIA BONGIORNO

La sua riforma della Pubblica Amministrazione sembra solo un concreto esercizio di demagogia.

Nel leggere da “Il Messaggero” di sabato 17 novembre, la Sua intervista e il resoconto del giornalista circa la Sua riforma c’è da essere preoccupati per l’ennesimo Ministro della Pubblica Amministrazione che asseconda pregiudizi, gusti e orientamenti che non hanno la minima attinenza con la realtà lavorativa di chi presta servizio nello Stato.

Leggi tutto...

CEUQ e USB su “Lavoro privato”

Lo scorso 29 ottobre si sono riuniti in Assemblea tutte le lavoratrici ed i lavoratori di Agecontrol, presenti presso la sede di Roma e le sedi periferiche, per discutere in merito alla preoccupante situazione derivante dalla mancata erogazione del finanziamento di Agecontrol da parte del socio unico.

La negazione del contributo previsto nel bilancio dello Stato ed approvato – con il programma di attività – da parte di Agea lo scorso luglio, sembra perseguire l’obiettivo dell’immediato blocco delle attività di controllo da parte di Agecontrol, operazione che di fatto causa la fattispecie dell’interruzione di pubblico servizio per le attività disciplinate dalla legge n. 71/2005, che prevede: “l’AGEA è l’autorità nazionale responsabile delle misure necessarie per assicurare l’osservanza delle nome comunitarie relative ai controlli di conformità o alle norme di commercializzazione nel settore degli ortofrutticoli avvalendosi dell’Agecontrol”.

Leggi tutto...

1 minuto di silenzio noi lo osserviamo così

Siamo stanchi di osservare minuti di silenzio, stanchi di ritrovarci a scrivere e commentare fatti che in un paese normale non dovrebbero avvenire. Abbiamo scelto 1 mese di silenzio. Il nostro mensile prima cartaceo poi evolutosi in digitale non ha scopo di lucro ed ha scelto il silenzio sacrificando assieme ai propri lettori 30 giorni di contenuti. Ci siamo fermati ma siamo ripartiti. Le persone che erano su quel ponte si sono dovute fermare per sempre senza la possibilità di scegliere che è invece la fortuna che abbiamo noi.

Leggi tutto...

Il dolore e la rabbia

EEC Press - Il presidente dell’ associazione dei familiari delle vittime di Pescara del Tronto del sisma del centro Italia del 24 agosto 2016, Patrizia Marano, ha espresso questa mattina la vicinanza ed il cordoglio con le famiglie colpite dall’ immane disgrazia per il crollo del ponte Morandi a Genova.

"Comprendo più di ogni altro il vostro dolore", ha affermato, "conosco , purtroppo, la sofferenza fisica e l’ angoscia che si prova, non posso, ora, che stringervi in un abbraccio d’amore trasmettendovi il nostro affetto".

Leggi tutto...

La morte dello Stato di Diritto

Lo stato di diritto è morto tanto tempo fa. 

Piano piano, in questi mesi, escono tutte le magagne che mostrano come lo stato di diritto sia stato cacciato dall’Italia, insieme alla democrazia, negli ultimi cinquant’anni (o forse più) da governi variamente colorati. Ridicolo vedere quanti ora rinfacciano al Governo, in nome di quello stato di diritto, la sua la marcia indietro sulla revoca delle concessioni autostradali. Ridicolo e buffonesco perché costoro partono dal principio che quelle regole si fondano sullo stato di diritto, che tutela i diritti dei cittadini. 

Leggi tutto...

Il crollo dello Stato a Genova

Ieri a Genova è crollato molto più di un ponte... Ieri su quel tratto di A10 è crollato lo Stato Italiano... È crollata la sua dignità, la sua credibilità, la sua integrità come istituzione... e con esso siamo crollati TUTTI NOI.   

Troppo, decisamente troppo spesso... ad ogni evento drammatico, della nostra storia degli ultimi 50 anni... Che si trattasse di una calamità naturale o di un evento dipendente dall'uomo... O come spesso accade, di entrambe le cose assieme... Si è sempre sentita una parola riecheggiare nella tragedia come un urlo soffocato..., ma nitida nel fragore del caos mediatico,  che solitamente accompagna il dramma di questi eventi... Ma che poi, come una candela in una notte  buia, si consuma rapidamente, per poi spegnersi e lasciar nuovamente spazio alle tenebre ...  

Leggi tutto...

IL CEOS APRE A CASTELVECCHIO SUBEQUO LA SEDE DELLA REGIONE ABRUZZO

La vita sociale nel nostro paese corre il rischio di essere guidata da logiche esclusivamente pragmatiche. Tutto sembra, infatti, ridursi nella ricerca di regole di ingegneria istituzionale volte a garantire un formale sviluppo culturale dei territori, quello che viene a mancare è quindi la formulazione di un progetto etico e culturale che fornisca senso e qualità alla vita collettiva.

Con questa “mission” il CEOS, Centro Europeo Orientamento e Studi – Onlus, ente morale per la difesa dei diritti civili ha deciso di aprire la sede regionale dell’Abruzzo a Castelvecchio Subequo  per costruire insieme con la popolazione subequana una visione del mondo pacifica e consapevole delle proprie radici.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS