Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.

Menu
RSS
ARTONAUTI, L’ALBUM DI FIGURINE PER CHI VUOLE VIAGGIARE NELL’ARTE

ARTONAUTI, L’ALBUM DI FIGURINE PER …

L’approccio al mondo dell...

Secondo messaggio nella bottiglia

Secondo messaggio nella bottiglia

Sono sicura che la maggio...

Osservazioni dal web

Osservazioni dal web

Sono due giorni che la mi...

La terra non appartiene all’uomo, è l’uomo che appartiene alla terra

La terra non appartiene all’uomo, è…

“Quando avrete abbattuto ...

Klingande: “L’Album è pronto”

Klingande: “L’Album è pronto”

Un successo cresciuto “a ...

QUANTO SEI BELLA ROMA (IN UN GIORNO E MEZZO)

QUANTO SEI BELLA ROMA (IN UN GIORNO…

Il poco tempo e la poca d...

La contraddizione è ricchezza, è umanità: il viaggio di Nic Sarno

La contraddizione è ricchezza, è um…

Nic Sarno è senza dubbio ...

Not For Us: l’eleganza del silenzio

Not For Us: l’eleganza del silenzio

C’È QUALCOSA DI SPECIALE ...

Ricordi

Ricordi

Quando ero ragazzina, al ...

Nuovi tentativi di imporre "accordi regionali"

Nuovi tentativi di imporre "ac…

Verso l'ultimo anno del s...

Prev Next
A+ A A-

Le sfide interne ed esterne della Giordania

I recenti cambiamenti nella politica regionale e nella politica estera dimostrano l'importanza del ruolo regionale della Giordania. Date le tumultuose dinamiche regionali e la complessa crisi economica che affronta la Giordania, dobbiamo trovare nuovi modi per creare opportunità economiche. Tuttavia, qualsiasi ruolo politico regionale sostanziale o creazione di reali opportunità economiche richiede una visione a lungo termine sostanziale e strategica con la comprensione e la capacità di sviluppare e attuare piani a breve, medio e lungo termine. La cooperazione regionale e i progetti transfrontalieri non si concretizzano, richiedono leader intelligenti con visione e piani per navigare nelle dinamiche di situazioni complesse.

Leggi tutto...

DITELO A MATTARELLA…

Ebbene sì! Dopo il risultato  delle elezioni politiche del 4 marzo e dopo  l’estenuante quanto difficoltosa trattiva per trovare un accordo per iniziare la legislatura e dare un governo al paese; 

sentite, sentite…..il presidente incaricato Giuseppe Conte è costretto a rimettere il mandato ricevuto dal presidente della repubblica perché quest’ultimo non intende nominare, per le idee espresse sulla gestione dell’economia e sulla politica monetaria dell’Unione europea,  il Prof. Paolo Savona ministro dell’Economia; paventando, peraltro, in quali rischi sarebbero incorsi i risparmiatori italiani.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS