Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.

Menu
RSS
Cerimonia in onore di NAMKHAI NORBU - 3 Ottobre (Merigar)

Cerimonia in onore di NAMKHAI NORBU…

Si è svolta mercoledì 3 O...

1 minuto di silenzio noi lo osserviamo così

1 minuto di silenzio noi lo osservi…

Siamo stanchi di osservar...

Il dolore e la rabbia

Il dolore e la rabbia

EEC Press - Il presidente...

La morte dello Stato di Diritto

La morte dello Stato di Diritto

Lo stato di diritto è mor...

La prima "spedizione solare" in Artico

La prima "spedizione solare…

MobileReporter fa la sua ...

Il crollo dello Stato a Genova

Il crollo dello Stato a Genova

Ieri a Genova è crollato ...

IL CEOS APRE A CASTELVECCHIO SUBEQUO LA SEDE DELLA REGIONE ABRUZZO

IL CEOS APRE A CASTELVECCHIO SUBEQU…

La vita sociale nel nostr...

(EEC PRESS) RIORGANIZZAZIONE AGEA – ROMA, 27 LUGLIO 2018

(EEC PRESS) RIORGANIZZAZIONE AGEA –…

Il Presidente della Confe...

"Cara collega" - la lettera di Sergio Marchionne

"Cara collega" - la lette…

Cara Collega, Esiste un ...

ADELPHOE (I FRATELLI)

ADELPHOE (I FRATELLI)

Publio Terenzio Afro, aut...

Prev Next
A+ A A-

IL CEOS APRE A CASTELVECCHIO SUBEQUO LA SEDE DELLA REGIONE ABRUZZO

IL CEOS APRE A CASTELVECCHIO SUBEQUO LA SEDE DELLA REGIONE ABRUZZO

La vita sociale nel nostro paese corre il rischio di essere guidata da logiche esclusivamente pragmatiche. Tutto sembra, infatti, ridursi nella ricerca di regole di ingegneria istituzionale volte a garantire un formale sviluppo culturale dei territori, quello che viene a mancare è quindi la formulazione di un progetto etico e culturale che fornisca senso e qualità alla vita collettiva.

Con questa “mission” il CEOS, Centro Europeo Orientamento e Studi – Onlus, ente morale per la difesa dei diritti civili ha deciso di aprire la sede regionale dell’Abruzzo a Castelvecchio Subequo  per costruire insieme con la popolazione subequana una visione del mondo pacifica e consapevole delle proprie radici.

Si tratta di riconoscere e gestire le sfide cruciali che la cultura pone oggi alla vita quotidiana, cercando di abitare le questioni che concretamente sono di fronte a noi, senza paure, con la sana insoddisfazione di chi sa bene che non c’è mai un punto di arrivo ma solo di partenza.

Ovviamente la prima domanda che viene in mente è, che cos’è il CEOS, o meglio quali sono gli obiettivi del Centro Culturale e quali i confini di intervento, ma soprattutto perché a Castelvecchio Subequo.

Il CEOS è un’organizzazione non lucrativa di utilità sociale costituita nel 1998 secondo la vigente normativa in materia. Ha carattere volontaristico e svolge la sua attività no profit nei settori dell’istruzione, della formazione, dello sport dilettantistico, della tutela, promozione e valutazione del patrimonio storico artistico e dell’ambiente.

Ha inoltre un settore interamente dedicato alla difesa dei diritti civili dei cittadini con consulenze ed interventi interamente gratuiti. Il CEOS è presente con i suoi soci nelle principali sedi istituzionali ed ad esso sono collegate varie realtà che operano in Italia ed in Europa. Il motto del centro culturale è “un volo tra libertà e cultura” e vuole essere il nostro biglietto da visita, vuole interpretare la voglia di cambiamento che è dentro di noi, la sete di cultura e di libertà che ci proietta nel futuro, il nostro logo è il pegaso come simbolo di indipendenza e di libertà, rappresenta l’eroe che costruisce la pace e propone valori positivi.

Si è scelto di aprire la sede della regione Abruzzo a Castelvecchio Subequo perché la cittadina  rappresenta un vero e proprio laboratorio culturale che va considerato come avanguardia per l’intera regione .

Il responsabile della struttura regionale è Fabio Olivieri, volto già molto noto nel territorio abbruzzese per le numerose iniziative sociali artistiche e culturali portate avanti negli ultimi anni. Sicuramente il suo nuovo impegno al servizio della cittadinanza sarà utile nella soluzione dei problemi quotidiani della popolazione aumentando la scelta delle attività culturali a Castelvecchio Subequo ed in tutta la regione. 

Il CEOS non vuole, quindi, sostituirsi a quelle realtà che territorialmente svolgono attività simili, ma in totale sinergia con loro vuole migliorare ed implementare il menù culturale per i cittadini.  

Il  CEOS vuole portare ottimismo e professionalità sul territorio perché imparare a pensare positivo fa cambiare le nostre vite e ci permette di avvicinare in maniera inaspettata ciò che vorremmo ottenere da esse.

Sergio Giangregorio - Presidente CEOS

Torna in alto