Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.

Menu
RSS
L’INTERVISTA. Padre Rifat Bader (direttore Catholic Center Giordania): “Religioni e Stati insieme per la fratellanza umana”

L’INTERVISTA. Padre Rifat Bader (di…

“Bisogna lavorare insieme...

Dialogo tra Islam e Cristianesimo, incontro a Cagliari

Dialogo tra Islam e Cristianesimo, …

Si è svolto giovedì 28 no...

Incontri trilaterali, Cipro, Grecia, Emirati Arabi Uniti

Incontri trilaterali, Cipro, Grecia…

Si è tenuto lo scorso 16 ...

Le imprenditrici degli Emirati Arabi Uniti approdano nel Regno Unito

Le imprenditrici degli Emirati Arab…

Diciassette imprenditrici...

Onu, emancipazione femminile e Emirati Arabi Uniti

Onu, emancipazione femminile e Emir…

Anita Bhatia, vicediretto...

Verso Expo 2020- l’Unesco punta su Dubai per promuovere la tolleranza

Verso Expo 2020- l’Unesco punta su …

Gli Emirati Arabi Uniti e...

Dare forma alla politica estera nell'era della post ideologia

Dare forma alla politica estera nel…

La scorsa settimana ha se...

La protezione della famiglia al centro delle politiche degli Emirati Arabi Uniti

La protezione della famiglia al cen…

Il governo degli Emirati ...

Sabeel 2020, il valore dell’acqua a Expo Dubai

Sabeel 2020, il valore dell’acqua a…

Dal 20 ottobre 2020 al 10...

Donne e diritti, in Sardegna e negli Emirati Arabi Uniti

Donne e diritti, in Sardegna e negl…

La conferenza La partecip...

Prev Next
A+ A A-

EGITTO - IL POPOLO PROTEGGE LA SUA RIVOLUZIONE

Manifestazioni Egitto - Foto di Salma Rabee Manifestazioni Egitto - Foto di Salma Rabee

IL POPOLO PROTEGGE LA SUA RIVOLUZIONE: così è stata denominata la manifestazione di questo Venerdì 06/09/2013 in Egitto. Nonostante il coprifuoco, milioni di cittadini egiziani - NON SOLO FRATELLI MUSULMANI - ma anche CRISTIANI COPTI  sono scesi e continuano a scendere in tutto il territorio egiziano  per far cadere il Golpe militare, e per far tornare la democrazia in Egitto e il presidente democraticamente eletto Dr. Mohamed Morsi al potere.

I manifestanti hanno dimostrato la loro solidarietà con le vittime di Rabia e Nahda.

Anche questa volta non sono mancati  Al-baltaghia "i fuori di legge" ne la loro maniera disumana nei confronti dei manifestanti, in effetti  li hanno aggrediti con coltelli, spade  e in alcuni casi hanno aperto il fuoco contro di essi. 

A Tanta la polizia ha lanciato i lacrimogeni contro i manifestanti.

Il resoconto fino ad ora è di un morto, tanti feriti e diversi arrestati - manifestanti, fotografi, giornalisti. 

Ad Alessandria, in meno di un quarto d'ora dalla presenza, sono arrivati a undici i feriti all'ospedale tra i quali uno grave portato al blocco operatorio. I militari hanno invaso l'ospedale ed arrestato  tutti i feriti compreso quello presente dentro la sala operatoria. Non hanno dato ascolto ai dottori che hanno spiegato che il ferito ha bisogno di un intervento chirurgico e portandolo via senza prestargli soccorso rischia la vita. 

Vogliamo sottolineare che in base a delle  testimonianze, gli arrestati dentro le  carceri egiziane subiscono torture e trattamenti che vanno contro ogni diritto umano. 

Le foto ESCLUSIVE PER CONVINCERE sono di Salma Rabee, tranne quelle del  ferito che è di Mohamed Saeed:

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna in alto