Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.

Menu
RSS
Perché è così importante che la “Pala dei Decemviri” di Perugino torni a Perugia?

Perché è così importante che la “Pa…

Dopo la “Madonna col Bamb...

Giorgio Bassani e il suo impegno per l’Italia

Giorgio Bassani e il suo impegno pe…

Riflessioni e argomentazi...

"L'ULTIMA ESTATE"

"L'ULTIMA ESTATE"

Scrivere un libro è inizi...

Verso Expo 2020 – Instagrammabilità: un fattore cruciale per le vacanze dei millennial

Verso Expo 2020 – Instagrammabilità…

Dubai è stata tra le cinq...

GLI EMIRATI ARABI UNITI: HUB CULTURALE DEL GOLFO

GLI EMIRATI ARABI UNITI: HUB CULTUR…

Fervono i preparativi per...

“Un Amore” di Dino Buzzati

“Un Amore” di Dino Buzzati

Ideato nel 1959, ma pubbl...

Compie 180 anni la prima linea ferroviaria italiana, a cui Google dedica il suo Doodle

Compie 180 anni la prima linea ferr…

Google oggi, 3 ottobre, f...

“Un buon posto dove stare” di Francesca Manfredi

“Un buon posto dove stare” di Franc…

Libro d’esordio di France...

Donne e Islam: la svolta degli Emirati Arabi Uniti

Donne e Islam: la svolta degli Emir…

Le questioni di genere, o...

Emirati Arabi Uniti alla riunione ministeriale sulla Libia a New York

Emirati Arabi Uniti alla riunione m…

Lo sceicco Abdullah bin Z...

Prev Next
A+ A A-

EGITTO - IL POPOLO PROTEGGE LA SUA RIVOLUZIONE

Manifestazioni Egitto - Foto di Salma Rabee Manifestazioni Egitto - Foto di Salma Rabee

IL POPOLO PROTEGGE LA SUA RIVOLUZIONE: così è stata denominata la manifestazione di questo Venerdì 06/09/2013 in Egitto. Nonostante il coprifuoco, milioni di cittadini egiziani - NON SOLO FRATELLI MUSULMANI - ma anche CRISTIANI COPTI  sono scesi e continuano a scendere in tutto il territorio egiziano  per far cadere il Golpe militare, e per far tornare la democrazia in Egitto e il presidente democraticamente eletto Dr. Mohamed Morsi al potere.

I manifestanti hanno dimostrato la loro solidarietà con le vittime di Rabia e Nahda.

Anche questa volta non sono mancati  Al-baltaghia "i fuori di legge" ne la loro maniera disumana nei confronti dei manifestanti, in effetti  li hanno aggrediti con coltelli, spade  e in alcuni casi hanno aperto il fuoco contro di essi. 

A Tanta la polizia ha lanciato i lacrimogeni contro i manifestanti.

Il resoconto fino ad ora è di un morto, tanti feriti e diversi arrestati - manifestanti, fotografi, giornalisti. 

Ad Alessandria, in meno di un quarto d'ora dalla presenza, sono arrivati a undici i feriti all'ospedale tra i quali uno grave portato al blocco operatorio. I militari hanno invaso l'ospedale ed arrestato  tutti i feriti compreso quello presente dentro la sala operatoria. Non hanno dato ascolto ai dottori che hanno spiegato che il ferito ha bisogno di un intervento chirurgico e portandolo via senza prestargli soccorso rischia la vita. 

Vogliamo sottolineare che in base a delle  testimonianze, gli arrestati dentro le  carceri egiziane subiscono torture e trattamenti che vanno contro ogni diritto umano. 

Le foto ESCLUSIVE PER CONVINCERE sono di Salma Rabee, tranne quelle del  ferito che è di Mohamed Saeed:

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna in alto