Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.

Menu
RSS
ARTONAUTI, L’ALBUM DI FIGURINE PER CHI VUOLE VIAGGIARE NELL’ARTE

ARTONAUTI, L’ALBUM DI FIGURINE PER …

L’approccio al mondo dell...

Secondo messaggio nella bottiglia

Secondo messaggio nella bottiglia

Sono sicura che la maggio...

Osservazioni dal web

Osservazioni dal web

Sono due giorni che la mi...

La terra non appartiene all’uomo, è l’uomo che appartiene alla terra

La terra non appartiene all’uomo, è…

“Quando avrete abbattuto ...

Klingande: “L’Album è pronto”

Klingande: “L’Album è pronto”

Un successo cresciuto “a ...

QUANTO SEI BELLA ROMA (IN UN GIORNO E MEZZO)

QUANTO SEI BELLA ROMA (IN UN GIORNO…

Il poco tempo e la poca d...

La contraddizione è ricchezza, è umanità: il viaggio di Nic Sarno

La contraddizione è ricchezza, è um…

Nic Sarno è senza dubbio ...

Not For Us: l’eleganza del silenzio

Not For Us: l’eleganza del silenzio

C’È QUALCOSA DI SPECIALE ...

Ricordi

Ricordi

Quando ero ragazzina, al ...

Nuovi tentativi di imporre "accordi regionali"

Nuovi tentativi di imporre "ac…

Verso l'ultimo anno del s...

Prev Next
A+ A A-

TROPPE PERSONE ARRESTATE ED ALTRE NELLA LISTA DEI RICERCATI!

Foto di Ibrahim Elmasry - Triage Duepuntozero http://www.triageduepuntozero.com/medio-oriente/item/118-la-scomoda-verita Foto di Ibrahim Elmasry - Triage Duepuntozero http://www.triageduepuntozero.com/medio-oriente/item/118-la-scomoda-verita

In Egitto è in corso una grande  operazione dove vengono arrestate moltissime persone: politici, giornalisti pro MORSI e le persone contro i golpisti. Tra gli arrestati  troviamo il  leader dei Fratelli Musulmani  Muhammad Badie, quest'ultimo insieme  ad  altri  del partito vengono accusati di istigazione all'omicidio e alla violenza.

Gli arrestati fino ad ora sono 1950 tra i quali ci sono 54 persone dei leader del partito dei Fratelli musulmani. 

Mentre si fanno mandati d'arresto e progressivamente accuse rivolte contro i membri ed i sostenitori del partito dei Fratelli Musulmani eletto democraticamente, il tribunale egiziano ordina la scarcerazione di Hosni Mubark. Nell'Egitto è diventato tutto possibile!  Non è difficile neanche rivedere di nuovo Hosni Mubarak come un presidente della Repubblica Egiziana.

Questo scenario in corso ci fa sospettare che  Morsi verrà accusato per non dire giustiziato. Già cominciamo a sentire che Morsi ha provato a suicidarsi e loro lo hanno salvato. Non è che stanno appianando il terreno per qualche atto già pianificato nella loro mente?!!  Sarà un suicidio come quelli di RABAA?!

Tra gli arrestati e i ricercati ci sono anche giornalisti - fotografi ... ecc; la loro colpa è quella di aver documentato l'accaduto "IL MASSACRO". I golpisti stanno cercando in  tutti i modi di nascondere la verità; nascondere l'accaduto a RABAA, ad Alessandria, dentro le moschee  e in tutto l'Egitto - e provare a nascondere quello che accadrà. Infatti sta girando una voce in tutto l'Egitto circa il blocco di internet a partire da oggi a causa di un guasto (quasi impossibile tecnicamente), in questo modo l'Egitto verrebbe isolato dal resto del mondo e niente trasmissioni dirette per alcuna rete televisiva, niente foto ne video che girano... tutto nell'oscurità.

Fino a quel momento metteremo alla luce ogni materiale informativo ed utile a far emergere la verità. A fondo pagina è disponibile il video ripreso dall'articolo uscito sul sito dell'Istituto di ricerca sui rischi geopolitici TRIAGE DUEPUNTOZERO ed è stato realizzato da Abdallah Said Mohammed. Il video contiene immagini molto forti ed impressionanti e la visione è riservata esclusivamente ad un PUBBLICO ADULTO. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Video

http://www.triageduepuntozero.com/medio-oriente/item/118-la-scomoda-verita Video ripreso da Abdallah Said Mohammed
Torna in alto