Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.

Logo
Stampa questa pagina

La Polizia di Stato al Servizio dei più deboli

festa-polizia-di-statoDopo i recenti straordinari successi della Polizia Italiana nella lotta alle mafie, scopriamo con piacere che la nostra struttura di sicurezza è attiva anche nel campo della solidarietà e nella difesa dei più deboli, declinando l’altruismo quotidiano e lo spirito di servizio in una concreta polizia di prossimità in cui ogni cittadino, oltre a trovare un amico, può trovare un sostegno ai problemi di ogni giorno.

La festa della Polizia a Ferrara, giovedì 29 settembre è stata celebrata all’insegna dei valori civili a sostegno dei diversamente abili.

Il premio San Michele Arcangelo è stato, infatti, conferito quest’anno ai poliziotti del Reparto a Cavallo di Roma e al gruppo Doppiavela Sailing Team di Savona e Peschiera del Garda.

Gli uomini del Reparto a Cavallo sono stati scelti per il loro impegno profuso da anni insieme ad alcune associazioni no profit nei confronti di soggetti con handicap psichici e motori.

Uomo e cavallo insieme per guarire, per acquisire sicurezza, per migliorare la qualità della vita, per cercare e trovare benessere.

Questa la magia che nasce in un reparto di Polizia, una magia che fa bene alla nostra Italia, che ci insegna ad essere solidali e a pensare di più a chi ha avuto meno fortuna di noi.

 

 

festa-della-polizia-di-stato

Con le stesse motivazioni i poliziotti di Savona e Peschiera del Garda hanno usato la barca a vela come ponte verso un progetto di solidarietà dedicato agli adolescenti con disagi psichici che hanno imparato a gestire meglio le proprie emozioni, a lavorare in gruppo senza esasperarne le criticità e a darsi delle regole.

Il Capo della Polizia, Antonio Manganelli, alla presenza del Ministro Maroni e di tutti i vertici del Dipartimento di Pubblica Sicurezza, ha premiato per l’ippoterapia gli Assistenti Capo Violante Marano, Nanda Cardilli e Manuel Tramontano, e per il gruppo Doppiavela Sailing Team, l’Assistente Capo Stefano Rattazzi e l’Agente Scelto Domenico Caruso.

Il sistema sociale italiano ha, purtroppo, costruito delle gerarchie non sulla solidarietà ma sulla discriminazione, il nostro grazie va, quindi oggi, ad una Polizia di Stato capace di rinnovarsi e di incrementare attraverso i propri uomini, il sentimento di accoglienza e di cura che i più deboli si aspettano da noi.

Sergio Giangregorio.

© Riproduzione Riservata

© RIPRODUZIONE RISERVATA