Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.

Menu
RSS
L'inevitabilità storica ha bisogno di nuove prospettive

L'inevitabilità storica ha bisogno …

Negli ultimi anni, si è v...

Le implicazioni giordane delle sfide multidimensionali in tutta la regione

Le implicazioni giordane delle sfid…

Le sfide in Medio Oriente...

La lotteria Impresa Sicura

La lotteria Impresa Sicura

Il Decreto Legge Cura Ita...

L’Italia cede il passo alla Turchia

L’Italia cede il passo alla Turchia

Perché la vicenda di Silv...

Emirates diventa la prima compagnia aerea a condurre test rapidi Covid-19

Emirates diventa la prima compagnia…

Nel mondo gravemente prov...

Luis Sepúlveda ci ha lasciato.

Luis Sepúlveda ci ha lasciato.

Muore a 70 anni lo scritt...

In Turchia il Coronavirus fa paura: dichiarato stato di coprifuoco per 48 ore

In Turchia il Coronavirus fa paura:…

In Turchia per due gior...

La Macedonia entra nella NATO e nell’Unione Europea

La Macedonia entra nella NATO e nel…

Nello scarso o quasi null...

Covid19: gli aiuti emiratini all’Italia

Covid19: gli aiuti emiratini all’It…

Gli Emirati Arabi Uniti, ...

Raffaello e la natura: quel rapporto che dura da 500 anni

Raffaello e la natura: quel rapport…

Raffaello moriva 500 anni...

Prev Next
A+ A A-

Ventiquattro anni dalla morte di Mia Martini

Ventiquattro anni dalla morte di Mia Martini

Ogni morte è a sé, ma quella di Mia Martini non è stata soltanto una morte. È stato, chiaramente, un tragico evento, che ha sconvolto non solo i fan e i cari dell’artista, ma l’intero mondo televisivo, musicale e dello spettacolo. 

Una storia fatta di tante luci, ma anche molte, troppe, ombre, quella di Domenica Rita Adriana Bertè, più semplicemente e amichevolmente, detta “Mimì”.

Tanti i successi della cantante, “Minuetto”, “Almeno Tu nell’Universo” e “Piccolo Uomo” sono solo qualche esempio della maestria e della sensibilità dell’artista di Reggio Calabria, che della personalità contrastata ha fatto un punto di forza sul palco, ma un punto di instabile equilibrio nel privato. Luci abbaglianti quelle date dalla musica, spentesi però il 14 maggio 1995, quando fu trovata morta nel suo appartamento di Cardano al Campo, in provincia di Varese. Il corpo fu trovato riverso sul letto, con le cuffie ancora alle orecchie e il braccio teso verso il telefono, ma con “l’espressione serena”, a detta delle forze dell’ordine che trovarono il corpo, dopo aver sfondato la porta della stanza in cui si trovava la Bertè.

Per rendere omaggio all’artista, nel giorno dei funerali, alle 16.30, le maggiori emittenti radiofoniche trasmisero un successo della donna.

Sono passati ventiquattro anni dalla morte di Mimì, ma nessuno potrà mai dimenticare una voce tanto magnetica, forte, ma allo stesso tempo delicata.

 

Torna in alto