Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.

Menu
RSS
Nasce l'Associazione Nazionale Controllo Di Vicinato ANCDV

Nasce l'Associazione Nazionale Cont…

Roma - È stata costituita...

ERO E LEANDRO di Alma Daddario, il 16 e 17 maggio al Teatro Abarico

ERO E LEANDRO di Alma Daddario, il …

Andrà in scena al Teatro ...

L'ATTIMO DI MEZZO A RIETI

L'ATTIMO DI MEZZO A RIETI

Grazie alle promesse mant...

MI SA CHE FUORI È PRIMAVERA

MI SA CHE FUORI È PRIMAVERA

Tratto dall’omonimo libro...

UN AMORE RUVIDO

UN AMORE RUVIDO

Preferisco scriverti.   ...

TRE WORKSHOP A MERIGAR

TRE WORKSHOP A MERIGAR

Sviluppare la percezione ...

QUESTI FANTASMI... PERO’

QUESTI FANTASMI... PERO’

        Non so se definir...

LE MEZZE MANICHE

LE MEZZE MANICHE

Prima media, anni 10, e...

IL FRANCO CFA: PRO O CONTRO parte 3

IL FRANCO CFA: PRO O CONTRO parte 3

Terza e ultima parte: La ...

LUPO NERO, LUPO BIANCO: viaggio nel gruppo Permacultura Sicilia, a cura di Ottavia Nigris Cosattini - proiezione docu-film il 4 marzo al Teatro Quirinetta (Roma)

LUPO NERO, LUPO BIANCO: viaggio nel…

  La parola “permacultur...

Prev Next
A+ A A-

IL FRANCO CFA: PRO O CONTRO parte 2

Seconda parte: Della parità fissa (clicca qui per leggere la prima)

Le modalità e condizioni del sistema di parità fissa destano tuttora scalpori tra gli oppositori della valuta, specie quelle imposte alla BCEAO, che implicano il deposito obbligatorio di ben 50% delle riserve in valute estere della banca su un conto presso il tesoro francese. Poiché nella loro concezione di politiche monetarie, per la massa di oppositori non sussiste l’idea di risparmio, si fa quindi ben volentieri astrazione dell’importanza di queste riserve in valute estere, che servono principalmente, specie nei momenti di congiunture economiche, a garantire il normale funzionamento dell’amministrazione pubblica, ad ispirare fiducia ad investitori, organismi finanziari, e stati esteri.

Leggi tutto...

GRAMMATICA DELLA SHOAH

  • Pubblicato in Cultura

Non ho mai amato troppo le ricorrenze che ogni anno tornano puntuali gonfie di retorica, quella di oggi è diversa, non è per me un giorno da ricordare, è invece una data da sovrapporre ad ogni altro giorno dell’anno di ogni anno.

Leggi tutto...

Involucri. Quattro interni da Labiche

  • Pubblicato in Eventi

Involucri.

Quattro interni da Labiche

                                                                                

Studi degli allievi del II anno

del Corso di Regia

a cura di

Giorgio Barberio Corsetti

 

 

Teatro dei Dioscuri al Quirinale

Via Piacenza n. 1 – 00184 Roma

 

dal 23 al 28 Gennaio 2018

-----------------

 

23 e  25 gennaio ingresso unico ore 20

Se ti becco, son dolori! - L’affare di Rue de Lourcine

 

24 e 26 gennaio ingresso unico ore 20

Il premio Martin- Un cappello di paglia di Firenze

 

27 e 28 gennaio ingresso unico ore 18

Se ti becco, son dolori! - L’affare di Rue de Lourcine - Il premio Martin- Un cappello di paglia di Firenze

 

 

Leggi tutto...

Cara Costituzione

Cara Costituzione,

certamente i settanta anni trascorsi dal giorno della tua nascita non possono costituire un evento marginale; ma, dopo settanta anni di applicazione, con tutto lo sforzo intellettuale possibile, non riesco a trovare quegli elementi oggettivi che - in considerazione dei parametri che qualificano positivamente uno Stato o una Nazione e alla luce dell’odierna situazione politico sociale dell’Italia - potessero giustificare le celebrazioni un po' troppo esaltanti e molto retoriche.

Leggi tutto...

I commoventi auguri di Papa Francesco

  • Pubblicato in Cultura

"Mi piacerebbe che ricordassi che  essere felice, non è avere un cielo senza tempeste, una strada senza incidenti stradali, lavoro senza fatica, relazioni senza delusioni.

Essere felici è trovare forza nel perdono, speranza nelle battaglie, sicurezza sul palcoscenico della paura, amore nei disaccordi.

Essere felici non è solo apprezzare il sorriso, ma anche riflettere sulla tristezza. Non è solo celebrare i successi, ma apprendere lezioni dai fallimenti. Non è solo sentirsi allegri con gli applausi, ma essere allegri nell'anonimato.

Essere felici è riconoscere che vale la pena vivere la vita, nonostante tutte le sfide,  incomprensioni e periodi di crisi.

Essere felici non è una fatalità del destino, ma una conquista per coloro che sono in grado viaggiare dentro il proprio essere.

Essere felici è smettere di sentirsi vittima dei problemi e diventare attore della propria storia.È attraversare deserti  fuori di sé, ma essere in grado di trovare un'oasi nei recessi della nostra anima.

È ringraziare Dio ogni mattina per il miracolo della vita. 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS