Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.

Menu
RSS
Game of Thrones: il finale di cui avevamo bisogno? *spoiler*

Game of Thrones: il finale di cui a…

Lo abbiamo immaginato, sp...

LETTERA APERTA AL COMMISSARIO STRAORDINARIO DEL GOVERNO PER LA RICOSTRUZIONE SISMA 2016

LETTERA APERTA AL COMMISSARIO STRAO…

Abbiamo deciso di pubblic...

I bandi de La Biennale di Venezia che i dj e i producers non devono farsi scappare

I bandi de La Biennale di Venezia c…

La Biennale di Venezia no...

Ventiquattro anni dalla morte di Mia Martini

Ventiquattro anni dalla morte di Mi…

Ogni morte è a sé, ma que...

QUANTO SEI BELLA FIRENZE (IN UN GIORNO E MEZZO)

QUANTO SEI BELLA FIRENZE (IN UN GIO…

Non esiste città come Fir...

L’apoteosi del genio italiano: 500 anni dalla morte di Leonardo

L’apoteosi del genio italiano: 500 …

Roma, 27 apr – «Nacque un...

Dalle Marche la Lettera al presidente Tajani

Dalle Marche la Lettera al presiden…

Riceviamo e pubblichiamo ...

Mattarella: «Festeggiare il 25 aprile significa celebrare il ritorno dell'Italia alla libertà e alla democrazia»

Mattarella: «Festeggiare il 25 apri…

Il Presidente della Repub...

Se Vittorio Sgarbi diventa Presidente del MART

Se Vittorio Sgarbi diventa Presiden…

O lo si ama, o lo si odia...

DAJE MATTE’

DAJE MATTE’

Lettera aperta all’On. Sa...

Prev Next
A+ A A-

Capodanno a Merigar

  • Pubblicato in Eventi

Dal 28 Dicembre al 1° Gennaio 2018

Località Merigar Comune di Arcidosso (Grosseto)

Un Capodanno insolito immersi tra le incantevoli pendici del Monte Amiata, in un’atmosfera fuori dal tempo, per salutare il nuovo anno. Un’occasione di profonda trasformazione, condivisione e raccoglimento, per allontanarsi dal quotidiano e vivere un’esperienza rigenerante in un luogo di straordinaria bellezza naturale.

 

Durante la giornata, nel centro tibetano di Merigar, si alterneranno gli insegnamenti del MaestroChogyal Namkhai Norbu, in collegamento webcast, con sessioni teoriche e pratiche degli insegnamenti del Maestro, guidate da alcuni istruttori della Comunità Dzogchen.

Leggi tutto...

A Natale puoi

  • Pubblicato in Cultura

Siamo arrivati alla Vigilia di questo Natale 2017 e la rete come di consueto ormai, è un’esplosione di messaggi augurali e di buon auspicio anche per il nuovo anno. Tutte le altre notizie passano in secondo piano, al primo posto c’è la famiglia, l’affetto dei propri cari e lo stare insieme. Non tutti hanno la fortuna di avere qualcuno con cui passare le festività, alcuni per scelta, altri per lavoro ma ancora i meno fortunati che non hanno nessuno e sono soli. A Natale puoi pensarci, a Natale un pensiero anche a queste persone arriva per forza, a Natale tutto diventa speciale e ci si ricorda degli altri.

Leggi tutto...

Ore 7.00 di mattina - L'OROLOGIO ARANCIONE

  • Pubblicato in Cultura

Stamane il "vegano" lo vedo con il binocolo... troppo tardi... l'orologio corre e con lui anche le mie scadenze...

So che saltare il cornetto ed il cappuccino abbasserà notevolmente il mio livello di zuccheri nel sangue...
a metà mattinata avrò una crisi di astinenza...
durerà poco...
perché dietro l'angolo è già pronto un altro brindisi e come minimo contrattuale almeno una fetta di pandoro...

Leggi tutto...

IL FRANCO CFA: PRO O CONTRO

Parte prima: Delle Origini della valuta

E’ una prassi ricorrente che le battaglie ideologiche contro il mantenimento del Franco CFA, in nome della sovranità dei paesi membri dell’Unione Monetaria, assumano automaticamente una forma di lotta impetuosa per un totale affrancamento delle ex colonie francofone da quel sistema che viene definito “neocolonialisme français” o “françafrique”, quando contiamo tra i membri dell’unione, in più dal 1997, un paese come la Guinea Bissau, ex colonia portoghese. Assurdo direi. Come se la valuta, non può e non potrà in nessun modo riscattarsi dal suo passato coloniale. Risulta quindi impossibile impostare la questione in un contesto puramente economico, da limitare la valuta ad una semplice prerogativa di irrefrenabili scambi commerciali ed affaristici tra Europa e Africa Occidentale risalenti da 500 anni.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS