Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.

Menu
RSS
Roma

Roma

Roma è una città per dive...

Le sfide interne ed esterne della Giordania

Le sfide interne ed esterne della G…

I recenti cambiamenti nel...

Giordania: la necessità di rivedere politiche e procedure

Giordania: la necessità di rivedere…

Stiamo andando nella gius...

BOHEMIAN RHAPSODY

BOHEMIAN RHAPSODY

Ieri sera ho visto "Bohem...

Abbiate il coraggio di restare soli

Abbiate il coraggio di restare soli

La lettera del sindaco, l...

Buon anno e 195 giga di questi pixel!

Buon anno e 195 giga di questi pixe…

Una foto da 195 miliardi ...

Ciao Antonio

Ciao Antonio

"Se potessi fermare il te...

Riceviamo e pubblichiamo: lettera aperta al Ministro per la Pubblica Amministrazione

Riceviamo e pubblichiamo: lettera a…

LETTERA APERTA AL MINISTR...

Allerta USA su spionaggio dalla CINA

Allerta USA su spionaggio dalla CIN…

Quante aziende tecnologic...

Black Friday e test del DNA

Black Friday e test del DNA

Eccoci ci siamo è in arri...

Prev Next
A+ A A-

Addio a Ray Tomlinson, l'inventore dell'email

Foto: www.wired.com Foto: www.wired.com

Ha cambiato per sempre il nostro modo di comunicare.

Fonte: http://it.ibtimes.com/ di Massimiliano Di Marco

Se abbiamo potuto comunicare in tutto il mondo, è stato anche grazie a lui, Ray Tomlinson. L’inventore delle email è deceduto all’età di 74 anni. Un nome meno noto di quello di Steve Jobs o di Bill Gates, ma che ha segnato gli ultimi decenni della tecnologia: provate a immaginare un mondo senza e-mail. 

Qualcun altro ci sarebbe probabilmente arrivato negli anni a venire, ma lui, all’epoca un dipendente della BBN Technologies, sviluppò un programma chiamato SNDMSG, che potremmo definire il nonno di Gmail e Outlook. Prima di questo software, parliamo del 1971, si potevano inviare note a diversi utenti che sfruttavano, però, lo stesso computer. L’idea al momento fu rivoluzionaria e tutt’oggi, pensandoci per un attimo, lo è: parlare con persone da tutt’altra parte, anche a migliaia di chilometri di distanza, tramite un computer. 

Torna in alto