Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.

Menu
RSS
STRATEGIA, Turchia. Le alleanze e la politica estera aggressiva di Ankara

STRATEGIA, Turchia. Le alleanze e l…

Sempre più spesso gli S...

Ricostruiamo Beirut

Ricostruiamo Beirut

Concerto per Beirut per l...

La Turchia di Erdogan al limite dell’implosione

La Turchia di Erdogan al limite del…

Da mesi la Turchia sta vi...

Pescara del Tronto a quattro anni dal sisma

Pescara del Tronto a quattro anni d…

Sono da poco passate le 2...

Pescara del Tronto 24/08/2016 - 24 agosto 2020

Pescara del Tronto 24/08/2016 - 24 …

Vogliamo ricordare i nost...

Venezia vista da Belluno: esposte a Palazzo Fulcis le opere dei maggiori incisori bellunesi del Settecento

Venezia vista da Belluno: esposte a…

È stata inaugurata, a Pal...

Gli angeli non tremano

Gli angeli non tremano

Non dimenticheremo mai i ...

Buon compleanno Tommaso

Buon compleanno Tommaso

Tommaso ama ogni angolo d...

Individuare un vantaggio strategico nello spostamento delle dinamiche globali

Individuare un vantaggio strategico…

La politica globale sta c...

Iatrocrazia - La dittatura del Corona Virus

Iatrocrazia - La dittatura del Coro…

Il termine, in realtà, no...

Prev Next
A+ A A-
Francesco Caccetta

Francesco Caccetta

Criminologo; Ufficiale R.Str.E. dei Carabinieri; Laureato con lode in Laurea Magistrale in Ricerca Sociale per la sicurezza interna ed esterna, Laureato con lode in Scienze per l’investigazione e la Sicurezza; Master in Antropologia Filosofica, Criminologia e Tecniche Investigative Avanzate; grafologo della consulenza peritale. Autore del libro sul Controllo del Vicinato "L'occasione fa bene al ladro".

URL del sito web: http://www.ilcriminologo.it

Criminologia e Criminologi!

Luciano Garofano e Francesco CaccettaLa criminologia, come ho letto tempo fa in un testo di Fornari e Ponti, si può definire la Scienza che studia il male. Questo oscuro ma affascinante oggetto di studio, negli ultimi anni, ha visto un proliferare incredibile di esperti, nella maggior parte dei casi personaggi autorevoli e veri scienziati del crimine,nonché di fenomeni da baraccone o come meglio li indica il mio mentore prof. Marco Strano, fenomeni da circo mediatico! In ogni caso, l’interesse per la materia è reale ed ha fatto crescere a dismisura, anche l’offerta di corsi e master in Criminologia, la cui scelta, proprio per questo, ritengo sia sempre opinabile. In aiuto ci viene la mia amica dott.ssa Maria Gaia Pensieri, con un suo articolo che tratta proprio questo argomento.

Sempre parlando di persone serie, nell’ambito della amata Criminologia, voglio inoltre proporre ai lettori di Convincere, un articolo, scritto dal mio stimatissimo Generale Luciano Garofano, il quale ci ha onorato di un suo interessante apporto sullo studio relativo alla violenza sulle donne. Lo scienziato Luciano Garofano, generale dei Carabinieri in ausiliaria, docente universitario di scienze forensi, che per anni ha diretto il RIS di Parma, ci introduce alla sua ultima fatica, un libro che ripercorre i crimini italiani più celebri e controversi, risolti proprio attraverso le più avanzate analisi di laboratorio e l’utilizzo della “prova regina”.

A livella... e il cacciavite...

a livella e il cacciavite

A livella…e il cacciavite…


Ricordarsi dei cari defunti, senza dimenticare le borse in macchina!

 

Di Francesco Caccetta[1]

 

Ogn'anno, il due novembre, c'é l'usanza

per i defunti andare al Cimitero.

Ognuno ll'adda fà chesta crianza;

ognuno adda tené chistu penziero…

 

Chi non conosce la poesia di Totò “a Livella”?  Una lirica bellissima, con un grande significato e una splendida morale finale… Nella metafora di Antonio de Curtis, l’evento più spaventoso che potesse capitare in un cimitero, o nei suoi paraggi, era l’incontro con qualche buona anima defunta, ma la realtà della nostra sardonica società può portare a fare incontri ben più spaventosi.

Impariamo a cercarli

Persone scomparse AlzheimerScomparsa di persone con malattia di Alzheimer: le strategie di ricerca.

 

Di Francesco Caccetta[1]

 

Troppo spesso si sente parlare di anziani spariti da casa e, il più delle volte, la notizia viene accompagnata dalla precisazione “soffre di Alzheimer”…

Queste scomparse, a volte culminano con il ritrovamento del cadavere del poveretto di turno che non è stato tratto in salvo in tempo.

Gli studi del settore, specialmente quelli svolti in America, hanno dato modo di riscontrare che, gli anziani malati di Alzheimer che si smarriscono, hanno più probabilità di restare in vita, quanto è più veloce e precisa la ricerca.

La malattia di Alzheimer (AD) è la malattia che provoca demenza, una sindrome caratterizzata da una progressiva perdita di memoria, confusione, irritabilità e aggressività, sbalzi di umore, difficoltà nel linguaggio e progressive disfunzioni sensoriali. L'Alzheimer Association (U.S.) stima che attualmente ci sono più di 5,4 milioni di persone affette da questa grave malattia e prevede che il numero possa addirittura raddoppiare entro il 2050[2].

21 grammi... il peso della scrittura? La grafologia a uso dei Criminologi

Grafologia a uso dei criminologi

 

Di Francesco Caccetta*

 

 

Quando qualcuno legge nel mio curriculum la voce “grafologo” spesso, mi chiede d’emblée di analizzare la sua scrittura, magari scrivendo una parola sul fazzolettino di carta del bar, allo stesso modo di come si direbbe al cartomante “allora leggimi le carte!”.

Memore degli insegnamenti dei cinque anni di grafologia (tre di scuola grafologica AGIF e due di Perizia grafica ARIGRAF) rispondo subito che la Grafologia non ha niente a che vedere con la magia, perché è una scienza e, in quanto tale, necessita di strumenti nonché approfondita analisi prima di esprimere una valutazione. In effetti, questa frequente ed errata associazione della grafologia con le arti esoteriche, ha radici antiche. Proviamo a fare un po’ di chiarezza.

Da oltre due secoli, numerosi scienziati si sono dedicati, senza risparmio di energie, allo studio della mente umana, cercando di scoprirne i meccanismi alla base dei comportamenti criminali.

Sottoscrivi questo feed RSS