Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.

Menu
RSS
STRATEGIA, Turchia. Le alleanze e la politica estera aggressiva di Ankara

STRATEGIA, Turchia. Le alleanze e l…

Sempre più spesso gli S...

Ricostruiamo Beirut

Ricostruiamo Beirut

Concerto per Beirut per l...

La Turchia di Erdogan al limite dell’implosione

La Turchia di Erdogan al limite del…

Da mesi la Turchia sta vi...

Pescara del Tronto a quattro anni dal sisma

Pescara del Tronto a quattro anni d…

Sono da poco passate le 2...

Pescara del Tronto 24/08/2016 - 24 agosto 2020

Pescara del Tronto 24/08/2016 - 24 …

Vogliamo ricordare i nost...

Venezia vista da Belluno: esposte a Palazzo Fulcis le opere dei maggiori incisori bellunesi del Settecento

Venezia vista da Belluno: esposte a…

È stata inaugurata, a Pal...

Gli angeli non tremano

Gli angeli non tremano

Non dimenticheremo mai i ...

Buon compleanno Tommaso

Buon compleanno Tommaso

Tommaso ama ogni angolo d...

Individuare un vantaggio strategico nello spostamento delle dinamiche globali

Individuare un vantaggio strategico…

La politica globale sta c...

Iatrocrazia - La dittatura del Corona Virus

Iatrocrazia - La dittatura del Coro…

Il termine, in realtà, no...

Prev Next
A+ A A-

"Minchia Signor Tenente" in scena al Teatro degli Astri di Roma

"Minchia Signor Tenente" in scena al Teatro degli Astri di Roma

Dal 31 gennaio al 2 febbraio il Teatro degli Astri di Roma ospiterà la Compagnia del Soqquadro con l’esilarante commedia Minchia Signor Tenente. La commedia, scritta da Antonio Grosso, si occupa di affrontare il difficile e spinoso tema della mafia con grazia e una buona dose di ironia e sensibilità. Minchia Signor Tenente narra le vicende di una piccola Stazione dei Carabinieri in un paesino non meglio identificato della Sicilia dei primi anni 90. Le giornate trascorrono lente, "qui non succede mai niente" sarà il leitmotiv della piece. La quotidianità scorre in maniera ordinariamente inesorabile. I carabinieri fanno di tutto per dare un pizzico di sale a queste lente giornate che d'improvviso verranno stravolte e sconvolte da un evento che sovvertirà per sempre l'ordine delle cose. Sul palco si esibiranno Andrea Bezziccheri, Andrea Chilò, Daniele De Matteis, Claudia Faraone, Francesco Masi, Andrea Notargiacomo Gianluca Senatore e Iacopo Spositi, l’aiuto alla regia è curato da Ilaria Crea. Convincere.eu ha incontrato il regista Marco De Riso che ci ha raccontato qualcosa in più sullo spettacolo. 

In questi giorni nelle sale cinematografiche troviamo il film Jojo Rabbit, una commedia sul nazismo che sta riscuotendo un’ottima critica a livello mondiale. Il vostro spettacolo invece è una commedia divertente sul delicato tema della mafia, pensi che sia importante oggi riuscire a fare ridere anche all’interno di una cornice così spinosa?

Credo che l'ironia sia il sale della vita, e in quanto tale non vada ad intaccare la sacralità e il rispetto dovuto a certe tematiche spinose. 

Lo stesso Falcone, come tipico delle persone di grande spessore e levatura culturale, soleva fare ironia ipotizzando e ironizzando sulla sua "fine". Inoltre, lo strumento "commedia" serve ad avvicinare al teatro una fetta di pubblico che non verrebbe se si trattasse di tragedia o altro. E attraverso il gioco della risata trasmettere spunti e riflessioni che non necessitano di una decodificazione immediata, ma che una volta lasciata la sala, ti tornano alla mente e ti fanno pensare.

In una società che predilige la comunicazione breve, immediata e spesso superficiale, il teatro diventa una forma di resistenza artistica e culturale per promuovere il valore della narrazione? Credi che questa commedia possa, divertendo, avvicinare anche le più giovani generazioni ad approfondire alcune pagine della storia di questo paese?

Sulla facciata del "Massimo" di Palermo c'è scritto "l'arte rinnova i popoli e ne rivela la vita", credo che questa sia la sintesi di una resistenza artistica, che è il Teatro, che zoppica, cade, si rialza ma esiste da sempre e sempre esisterà.

 

Info e Prenotazioni: tel. 3473205569

Date: 

31 Gennaio ore 21.00

01 Febbraio ore 21.00

02 Febbraio ore 18.30

Teatro degli Astri – Via dell’Orsa Minore 65, Roma.

 

Torna in alto