Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.

Menu
RSS
È ora di (ri)iniziare a stampare le fotografie

È ora di (ri)iniziare a stampare le…

Tutti abbiamo, o abbiamo ...

A.C. DIMIDI - L’Associazione che non c’era.....

A.C. DIMIDI - L’Associazione che no…

Nata meno di 6 mesi fa, l...

BOLDINI A FERRARA

BOLDINI A FERRARA

Nello spazio espositivo d...

Game of Thrones: il finale di cui avevamo bisogno? *spoiler*

Game of Thrones: il finale di cui a…

Lo abbiamo immaginato, sp...

LETTERA APERTA AL COMMISSARIO STRAORDINARIO DEL GOVERNO PER LA RICOSTRUZIONE SISMA 2016

LETTERA APERTA AL COMMISSARIO STRAO…

Abbiamo deciso di pubblic...

I bandi de La Biennale di Venezia che i dj e i producers non devono farsi scappare

I bandi de La Biennale di Venezia c…

La Biennale di Venezia no...

Ventiquattro anni dalla morte di Mia Martini

Ventiquattro anni dalla morte di Mi…

Ogni morte è a sé, ma que...

QUANTO SEI BELLA FIRENZE (IN UN GIORNO E MEZZO)

QUANTO SEI BELLA FIRENZE (IN UN GIO…

Non esiste città come Fir...

L’apoteosi del genio italiano: 500 anni dalla morte di Leonardo

L’apoteosi del genio italiano: 500 …

Roma, 27 apr – «Nacque un...

Dalle Marche la Lettera al presidente Tajani

Dalle Marche la Lettera al presiden…

Riceviamo e pubblichiamo ...

Prev Next
A+ A A-

PITTI UOMO - WALKABOUT E STREET FOOD

PITTI UOMO - WALKABOUT E STREET FOOD

Oggi 16 gennaio, ultimo giorno dell’appuntamento semestrale con Pitti Uomo a Firenze.

Arrivato all’87° edizione, rivolge la sua attenzione all’uomo che scende in strada per camminare all’aria aperta.

Ora più che mai camminare è espressione e adesione a uno stile di vita, un mondo che evoca in maniera prepotente anche i suoi outfit, camminare per il piacere di farlo, per scoprire angoli nuovi e godere di panorami mozzafiato.

WALKABOUT, una sola parola che riassume il tema della manifestazione.

Il movimento e lo sportswear come espressione di una moda maschile che intreccia la sua tradizionale eleganza con innovative ricerche sul tessuto, forgiando uno stile regolare ma nello stesso tempo tecnico e sempre più concentrato sull’accessorio.

Il tema walkabout ha ispirato anche la proposta gastronomica dei grandi chef ospiti della Fortezza.

I visitatori possono approfittare degli spuntini e light lunch di Roberto Crea, all’interno dello spazio esclusivo Classico Italia Lounge, riservato ai clienti stranieri. Accanto al Lounge è stato riconfermato lo Spazio Fumoir ideato da Patricia Urquiola,  dove si degustano cioccolato, caffè, grappa e bollicine accompagnati dal piacere di un sigaro toscano.  

E naturalmente non poteva mancare l’eclettico chef del ristorante fiorentino Ora D’Aria, Marco Stabile, da sempre presente in occasione delle iniziative di Pitti Immagine.

Ogni giorno un menù diverso, in comode monoporzioni da passeggio: krapfen farcito di crema di parmigiano e alici, crema di patate, burrata ed olio al basilico, sono alcuni esempi.

Moda walkabout e street food, connubio perfetto per identificare un nuovo stile di vita dell’uomo di oggi.

 

© Riproduzione Riservata

 

(immagine tratta da: www.pittimmagine.com)





Torna in alto