Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.

Menu
RSS
Game of Thrones: il finale di cui avevamo bisogno? *spoiler*

Game of Thrones: il finale di cui a…

Lo abbiamo immaginato, sp...

LETTERA APERTA AL COMMISSARIO STRAORDINARIO DEL GOVERNO PER LA RICOSTRUZIONE SISMA 2016

LETTERA APERTA AL COMMISSARIO STRAO…

Abbiamo deciso di pubblic...

I bandi de La Biennale di Venezia che i dj e i producers non devono farsi scappare

I bandi de La Biennale di Venezia c…

La Biennale di Venezia no...

Ventiquattro anni dalla morte di Mia Martini

Ventiquattro anni dalla morte di Mi…

Ogni morte è a sé, ma que...

QUANTO SEI BELLA FIRENZE (IN UN GIORNO E MEZZO)

QUANTO SEI BELLA FIRENZE (IN UN GIO…

Non esiste città come Fir...

L’apoteosi del genio italiano: 500 anni dalla morte di Leonardo

L’apoteosi del genio italiano: 500 …

Roma, 27 apr – «Nacque un...

Dalle Marche la Lettera al presidente Tajani

Dalle Marche la Lettera al presiden…

Riceviamo e pubblichiamo ...

Mattarella: «Festeggiare il 25 aprile significa celebrare il ritorno dell'Italia alla libertà e alla democrazia»

Mattarella: «Festeggiare il 25 apri…

Il Presidente della Repub...

Se Vittorio Sgarbi diventa Presidente del MART

Se Vittorio Sgarbi diventa Presiden…

O lo si ama, o lo si odia...

DAJE MATTE’

DAJE MATTE’

Lettera aperta all’On. Sa...

Prev Next
A+ A A-

Labirinto d'amore - lo chiamano femminicidio

Labirinto d'amore - lo chiamano femminicidio

"Non è una novità. L’amore, si sa, è da sempre un labirinto, un viaggio nell’esperienza del limite. Proprio come un labirinto, l’amore pone gli uomini e le donne davanti alla possibilità di restare da soli, di accettare il disorientamento, la perdita e lo smarrimento. Un uomo che minaccia, molesta e uccide una donna non è un uomo malato o innamorato, ma è un uomo che non accetta il fallimento della propria vita amorosa, che non si interroga sui motivi dell’abbandono, che, sostituendo la parola con l’odio, la rabbia e l’annientamento dell’altro, oltrepassa il limite insito nel labirinto d’amore". 

Questo lo scenario da cui partiranno i lavori del convegno "Labirinto d'Amore: lo chiamano femminicidio" in programma domani, sabato 21 settembre 2013, alle ore 09:00 presso Palazzo Primavera in via Giordano Bruno,3 a Terni. La particolarità di questo evento - spiega il nostro criminologo Dott. Francesco Caccetta - è data dall'approccio interdisciplinare e dal confronto incarnato a più voci per un'analisi più ampia e completa sul fenomeno della violenza di genere e del femminicidio. Il Dott. Caccetta nei suoi articoli, pubblicati sulla rubrica dedicata alla Criminologia affronta e spiega la violenza sulle donne ed in particolare il femminicidio parlando di educazione e alterità per la fine del femminicidio e del gaslighting, il lato oscuro del femminicidio.

Il coordinamento dei lavori è affidato alla Dott.ssa Sabina Curti, Ricercatrice di Sociologia della Devianza presso l'Università degli Studi di Perugia. All'evento parteciperanno vari esperti tra cui Susanna Vezzadini - Ricercatrice di Sociologia della Devianza presso l'Università di Bologna, Aristotele Hadjichristos - Psichiatra e medico legale, Katiuscia Amaranto - Delegata regionale della Croce Rossa Italiana, Paola Moriconi - Psicologa Operatrice dell'Associazione Telefono Donna, e alcuni politici locali. Il calendario degli interventi è disponibile in formato PDF come allegato a questo articolo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Altro in questa categoria: « UMBRIA AIR SHOW 2013 ATOM IN ROME »
Torna in alto