Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.

Menu
RSS
L’INTERVISTA. Padre Rifat Bader (direttore Catholic Center Giordania): “Religioni e Stati insieme per la fratellanza umana”

L’INTERVISTA. Padre Rifat Bader (di…

“Bisogna lavorare insieme...

Dialogo tra Islam e Cristianesimo, incontro a Cagliari

Dialogo tra Islam e Cristianesimo, …

Si è svolto giovedì 28 no...

Incontri trilaterali, Cipro, Grecia, Emirati Arabi Uniti

Incontri trilaterali, Cipro, Grecia…

Si è tenuto lo scorso 16 ...

Le imprenditrici degli Emirati Arabi Uniti approdano nel Regno Unito

Le imprenditrici degli Emirati Arab…

Diciassette imprenditrici...

Onu, emancipazione femminile e Emirati Arabi Uniti

Onu, emancipazione femminile e Emir…

Anita Bhatia, vicediretto...

Verso Expo 2020- l’Unesco punta su Dubai per promuovere la tolleranza

Verso Expo 2020- l’Unesco punta su …

Gli Emirati Arabi Uniti e...

Dare forma alla politica estera nell'era della post ideologia

Dare forma alla politica estera nel…

La scorsa settimana ha se...

La protezione della famiglia al centro delle politiche degli Emirati Arabi Uniti

La protezione della famiglia al cen…

Il governo degli Emirati ...

Sabeel 2020, il valore dell’acqua a Expo Dubai

Sabeel 2020, il valore dell’acqua a…

Dal 20 ottobre 2020 al 10...

Donne e diritti, in Sardegna e negli Emirati Arabi Uniti

Donne e diritti, in Sardegna e negl…

La conferenza La partecip...

Prev Next
A+ A A-

Festival delle corrispondenze

Festival delle corrispondenzeConferenza stampa della prima edizione del Festival delle Corrispondenze nell’ambito del premio letterario nazionale Vittoria Aganoor Pompilj. La presentazione mercoledì 5 settembre a Palazzo Donini (Perugia).

MAGIONE 3 settembre 2012 – Mercoledì 5 settembre, alle ore 11, presso la sala Fiume di Palazzo Donini, Regione Umbria, si terrà la conferenza stampa di presentazione della prima edizione del Festival delle Corrispondenze in programma l’8 ed il 9 settembre a Monte del Lago di Magione (PG). Interverranno l’assessore alla cultura del Comune di Magione, Giacomo Chiodini, gli organizzatori del Festival Il Festival nasce nell’ambito del premio letterario nazionale Vittoria Aganoor Pompilj giunto alla XIII edizione Tutte le redazioni sono invitate ad intervenire. Maggiori informazioni sull'evento saranno rese note in questo articolo non appena disponibili.

AGGIORNAMENTO DEL 6/09/2012:

Presentazione di carteggi e lettere inedite, mostre, visite guidate, cene a lume di candela e romantici angoli per scrivere e leggere, concerti . Per scenografia antiche ville, giardini, chiese, piazze e gli scorci del lago Trasimeno.

MAGIONE 5 settembre 2012 – Presentato questa mattina il programma della prima edizione del Festival delle Corrispondenze, Giacomo Chiodini e dall’organizzatrice del festival, Luigina Miccio. Presente l’assessore ai lavori pubblici del comune, Nazareno Annetti che è intervenuto sul recupero dell’antica scalinata che dal centro del paese porta al lago la cui inaugurazione avrà luogo nell’ambito della manifestazione.

Il festival delle corrispondenze che si terrà a Monte del Lago di Magione l’8 ed il 9 settembre nasce nell’ambito del premio Vittoria Aganoor, riservato a lettere e carteggi, che da tredici anni il comune di Magione organizza in questo antico borgo. Un luogo affascinante per un articolo affascinante: la lettera che, come evidenzia il logo del festival, ideato da Moreno Chiacchiera e rivisitato dalla WGCGroup pubblicità, un chiocciolina unito ad una penna d’oca, ci dice che può cambiare lo strumento ma la lettera rimane un elemento insostituibile nello scambio umano.

La prima edizione vede la presentazione al pubblico di carteggi e lettere inediti tra cui la riscoperta di una lettera del poeta Giacomo Leopardi che il precettore di Vittoria Aganoor, Giacomo Zanella, le inviò per conservarla. In queste lettera, di cui si parlerà sabato pomeriggio nell’incontro previsto nel giardino di Villa Aganoor, ore 17, il poeta recanatese descrive le bellezze dell’adolescenza e l’invio a Vittoria Aganoor, allora sedicenne, rappresenta un omaggio alla giovane età della futura “poetessa del lago”. Interverrà l’assessore alla cultura del comune di Recanati, Andrea Marinelli.

L’appuntamento di sabato pomeriggio vede anche la presentazione al pubblico del carteggio inedito intercorso tra Vittoria Aganoor (1855-1910) e Enrico Nencioni, critico e poeta italiano nato a Firenze nel 1873 che contribuì significativamente alla divulgazione della letteratura inglese nell'Italia post-unitaria, grazie ai suoi saggi critici (pubblicati postumi) e alle sue traduzioni. Un epistolario che racconta le vicende personali e culturali dei due personaggi in un arco di tempo che va dal 1892 alla morte del Nencioni. Il burbero professore passa dal tono distaccato delle lettere ad una calda confidenza cedendo, lentamente, all’entusiasmo della poetessa che mostra un lato intraprendente e “civettuolo” nonostante la non più giovane età. Le lettere, di proprietà privata, sono più di cento tra quelle scritte da Vittoria Aganoor e quelle del Nencioni

La presentazione di tre lettere inedite del letterato Stefano Egidio Petroni (1770 – 1838), acquistate sul mercato antiquario da Gianfranco Cialini studioso a cui si deve la riscoperta di questo personaggio, apre il festival la mattina di sabato, chiesa Sant’Andrea ore 10.30. Le lettere documentano i rapporti che letterato, originario di San Feliciano ma emigrato in Francia ed Inghilterra, aveva con importanti personaggi dell’epoca, tra cui Napoleone.

Domenica 9 settembre incontro con il direttore delle biblioteche del Comune di Perugia, Maurizio Tarantino sui carteggi con, a seguire la proposta delle biblioteche dei libri salvati di aprire una sezione dei carteggi in questa località.

Chiude i due giorni del festival la cerimonia di premiazione del premio Vittoria Aganoor che si terrà domenica, ore 17, nel giardino di Villa Aganoor, con un concerto dedicato alle poesie musicate di Giacomo Leopardi e di Vittoria Aganoor.

Monte del Lago così, dopo il premio si avvia a diventare un vero “paese delle corrispondenze”. Proprio i personaggi che sono nati o hanno vissuto in questo piccolo borgo, proteso sul lago Trasimeno, hanno ispirato questa scelta. La storia più recente di Monte del Lago è, infatti, molto legata alle lettere. Basta ricordare le tante scritte, anche da questo luogo, da Vittoria Aganoor al marito, alla suocera, agli illustri uomini di cultura con cui era in contatto, o il carteggio intercorso tra Riccardo Schnabl, che in questo luogo ha fatto edificare la bella villa ancora visibile, e il compositore Giacomo Puccini.

Da questo è nata, tredici anni fa, l’idea di dedicare un Premio alle lettere ed ai carteggi, e, oggi, quella di realizzare un festival dedicato a questo tipo di scrittura.

Per la realizzazione del Festival ci si è affidati a persone di comprovata esperienza che andranno ad affiancarsi al lavoro di coordinamento dell’Ufficio cultura del Comune di Magione: Sistema Museo per la logistica, le mostre, i percorsi guidati, gli spazi biblioteca ed i laboratori. La WGCRroup pubblicità per la grafica e gli allestimenti; e, naturalmente, il Comitato Sant’Andrea che ha sempre rappresentato, anche in questi anni in cui l’attività è andata diminuendo, un punto di riferimento importante per le attività che sono state realizzate fino ad ora. Importante la collaborazione delle associazioni quali INTRA – Le biblioteche dei libri salvati, le Pro Loco del territorio, la Misericordia etc…

Fondamentale la disponibilità dei proprietari delle ville: Olivelli, Mazzi, Palombaro per la villa Aganoor Pompilj ed i fratelli Luca ed Andrea Palombaro per Villa Schnabl. Due luoghi di grande fascino e storia senza la cui disponibilità diventerebbe difficile dare al premio ed al festival quella qualità di immagine che lo caratterizza.

Tutto il paese di Monte del Lago verrà allestito con angoli di scrittura, piccoli salotti per l’ascolto della musica e per dedicarsi alla lettura. La biblioteca comunale si trasferirà, per due giorni, nel piccolo borgo. Mostre documentarie e fotografiche in vari spazi. Sarà possibile cenare a lume di candela nelle vie del borgo.

Torna in alto