Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.

Menu
RSS
“Lose Control? E’ nata in venti minuti, come Piece of Your Heart”: intervista a Meduza

“Lose Control? E’ nata in venti min…

Dopo quest’estate, non se...

L’INTERVISTA. Padre Rifat Bader (direttore Catholic Center Giordania): “Religioni e Stati insieme per la fratellanza umana”

L’INTERVISTA. Padre Rifat Bader (di…

“Bisogna lavorare insieme...

Dialogo tra Islam e Cristianesimo, incontro a Cagliari

Dialogo tra Islam e Cristianesimo, …

Si è svolto giovedì 28 no...

Incontri trilaterali, Cipro, Grecia, Emirati Arabi Uniti

Incontri trilaterali, Cipro, Grecia…

Si è tenuto lo scorso 16 ...

Le imprenditrici degli Emirati Arabi Uniti approdano nel Regno Unito

Le imprenditrici degli Emirati Arab…

Diciassette imprenditrici...

Onu, emancipazione femminile e Emirati Arabi Uniti

Onu, emancipazione femminile e Emir…

Anita Bhatia, vicediretto...

Verso Expo 2020- l’Unesco punta su Dubai per promuovere la tolleranza

Verso Expo 2020- l’Unesco punta su …

Gli Emirati Arabi Uniti e...

Dare forma alla politica estera nell'era della post ideologia

Dare forma alla politica estera nel…

La scorsa settimana ha se...

La protezione della famiglia al centro delle politiche degli Emirati Arabi Uniti

La protezione della famiglia al cen…

Il governo degli Emirati ...

Sabeel 2020, il valore dell’acqua a Expo Dubai

Sabeel 2020, il valore dell’acqua a…

Dal 20 ottobre 2020 al 10...

Prev Next
A+ A A-

Le imprenditrici degli Emirati Arabi Uniti approdano nel Regno Unito

Le imprenditrici degli Emirati Arabi Uniti approdano nel Regno Unito

Diciassette imprenditrici degli Emirati Arabi che sono state selezionate durante la seconda edizione del Badiri Social Entrepreneurship Program (BSEP) per visitare Londra e Liverpool con lo scopo di apprendere pratiche commerciali socialmente efficaci e innovative.

È la prima volta che imprenditrici emiratine, scelte sulla base di una serie di interviste condotte nella fase preselettiva, partecipano al programma ideato con l’obiettivo di potenziare e dotare le manager delle conoscenze necessarie a trasformare le loro attività in imprese sociali redditizie.

La tappa londinese del viaggio educativo nel Regno Unito, tenutasi dal 15 al 19 luglio, è iniziata con una sessione di Nicola Steuer, amministratore delegato della SSE, che ha fornito alle partecipanti una panoramica dell’imprenditoria sociale nel Regno Unito. A questa è seguita poi una sessione con il pluripremiato imprenditore sociale Heidi Fisher che, ripercorrendo la sua storia personale, ha introdotto le partecipanti alla valutazione dell’impatto economico e sociale e le ha coinvolte in modo interattivo in una serie di esercizi volti ad aiutarle a capire meglio come identificare l’impatto nella società.

Le partecipanti hanno anche visitato The Brigade, un’impresa sociale di grande successo in Tooley Street a Londra, e incontrato l’imprenditore Cemal Ezal che ha invitato le manager emiratine al Borough Market per visitare la sua impresa sociale, Change Please, e comprendere il suo

funzionamento.

Durante la visita al Sunnyside Rural Trust, associazione benefica e sociale che offre formazione e esperienza lavorativa a persone considerate vulnerabili, l’esperta Jen Mackay ha relazionato circa l’importanza di una comunicazione e di uno storytelling chiari. La seconda parte del tour, svoltosi a Liverpool dal 22 al 26 luglio, comprendeva sessioni di esperti di finanza, marketing, e social media per le imprese sociali. Le imprenditrici degli Emirati hanno quindi raccolto e condiviso le loro esperienze per sviluppare piani di marketing per le proprie imprese sociali.

Reem BinKaram, direttore del NAMA Women Advancement Establishment, ha sottolineato l’importanza dello studio sul campo dichiarando che: “Le visite ai progetti e l’esperienza sul campo costituiscono il nucleo di BSEP poiché la conoscenza dalle esperienze di altre persone è il modo più efficace per comprendere il funzionamento dell’intero sistema economico e sociale legato alle imprese. Tale apprendimento pratico consente ai partecipanti di esplorare il mondo dell’impresa sociale, valutare la propria idea di impresa sociale, progettare il proprio modello, applicarlo sul mercato, valutare le fonti di finanziamento e di investimento e misurare l’impatto sociale della propria impresa. Prendersi del tempo per migliorare le proprie capacità imprenditoriali sociali attraverso la BSEP darà loro gli strumenti e l’opportunità di migliorare il loro progetto, rendendolo redditizio al fine di creare un impatto sociale positivo”.

Fonte: https://www.groi.eu/ztPjh

Altro in questa categoria: « SETTORE BANCARIO ZONA WAEMU
Torna in alto