Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.

Menu
RSS
“Il Re Leone”: ci piace davvero mettere in gioco la nostra infanzia?

“Il Re Leone”: ci piace davvero met…

Non vi è dubbio che il li...

Guerra in Libia, il ruolo degli Emirati Arabi nel conflitto

Guerra in Libia, il ruolo degli Emi…

Nel difficile contesto li...

Gli Emirati Arabi Uniti condannano il piano di annessione di Netanyahu

Gli Emirati Arabi Uniti condannano …

Le monarchie del Golfo co...

Gli Emirati Arabi Uniti lanciano la sfida allo spazio

Gli Emirati Arabi Uniti lanciano la…

L’obiettivo degli Emirati...

Quando il semplice rischio si trasforma in una crisi profonda

Quando il semplice rischio si trasf…

Il trattamento degli inse...

SETTORE BANCARIO ZONA WAEMU

SETTORE BANCARIO ZONA WAEMU

PIÙ ANTICIPAZIONI DI TESO...

LO YOGA DEL SOGNO

LO YOGA DEL SOGNO

È possibile rimanere cosc...

Era il 3 settembre 1982

Era il 3 settembre 1982

In data 03 Settembre 1982...

SCOMPARE IL PARACADUTISTA DI EL ALAMEIN SANTO PELLICCIA - INDIMENTICABILE REDUCE DELLA FOLGORE

SCOMPARE IL PARACADUTISTA DI EL ALA…

Dal sito congedatifolgore...

“La trilogia dei colori” di Maxence Fermine

“La trilogia dei colori” di Maxence…

Sono certa che il più gra...

Prev Next
A+ A A-

DIPENDENTI PUBBLICI… UOMINI SENZA VALORE?

dipendenti pubblci...o semplicemente capro espiatorio a cui far pagare gli sprechi della politica.

 

Dopo aver letto il provvedimento sulla Spending Review relativamente al problema degli statali, pur condividendo la necessità di ridurre lo sperpero di denaro  che avviene nella Pubblica Amministrazione sono rimasto scioccato dalle soluzioni descritte nella norma.

Perché il Prof. Monti nel suo accorato appello agli italiani sulla necessità di tagliare le spese si accanisce sugli impiegati mentre avrebbe dovuto chiamare in causa esclusivamente la Dirigenza di prima e seconda fascia, che risulta essere attualmente numerosissima?

Secondo la vigente normativa i dipendenti della P.A. avrebbero dovuto essere gestiti da Dirigenti –Manager, capaci di governare il cambiamento verso una diffusa meritocrazia, verso una gestione strategica di progetti e non di ripetitivi processi standard. Capaci di prendere decisioni coerenti con i problemi del territorio e sostenibili in ragione delle risorse disponibili. Capaci ancora di valutare, senza bisogno di costosi consulenti, le politiche incentivanti per il personale all’interno dei contratti integrativi, monitorandone poi l’attuazione e verificandone in tempo reale i risultati gestionali che vanno esclusivamente indirizzati verso la soluzione dei problemi e quindi verso l’aumento di una produttività endemicamente bassa per la Pubblica Amministrazione.

Tutto questo non è avvenuto ed allora come si può genericamente affermare che i dipendenti pubblici sono troppi, che guadagnano molto, che sono improduttivi, che non amano al mobilità, quando solo i Dirigenti nella P.A. sono aumentati nel numero.

I Ministeri in percentuale sono diminuiti ma i posti da Dirigente Generale si sono moltiplicati di oltre 50 unità, sicuramente ed è l’unica cosa vera, gli impiegati sono mal distribuiti negli uffici per cui sono sempre più evidenti le realtà in cui ci sono dipendenti in esubero ed altre dopo sono in numero sensibilmente insufficiente.

Per quanto riguarda poi, la qualificazione e gli stipendi esagerati, tutto allora, diventa ridicolo, considerando che l’unica formazione di livello viene sempre e solo rivolta alla Dirigenza, così come pure per gli stipendi i Peones della P.A. hanno avuto pochissimi soldi in busta paga: tanto per fare un esempio un funzionario  del Ministero dell’Interno con 30 anni di anzianità di servizio percepisce in media uno stipendio mensile di euro 1460,00.

La mobilità con questi stipendi diventa davvero un’ipotesi scandalosa considerando la mancanza di alloggi a prezzi equi, come potrebbe un impiegato pagare un affitto che assorbe quasi tutto il suo stipendio mensile; per converso la Dirigenza oltre ad avere ormai uno stipendio faraonico usufruisce sempre di un gratuito e splendido alloggio di servizio nella città in cui viene trasferito per motivi di lavoro.

Vogliamo tutti adeguare il lavoro pubblico agli standard europei, ma bisogna essere più attenti nelle valutazioni, smetterla con le false statistiche e con le fin troppo facili accuse  che non aiutano la crescita autentica del paese.

Nessuno vuole difendere chi non lavora, ma non è giusto criminalizzare una intera classe di lavoratori per pochissime situazione negative che, inoltre, andavano sanate dalla Dirigenza Pubblica ben pagata proprio per questo.

Battiamoci, invece contro i veri sprechi della Pubblica Amministrazione (auto blu date a tutti i Dirigenti anche senza titolo, missioni dei Dirigenti, acquisti di materiale,informatizzazione, ristrutturazione immobili, affitti passivi, 40.000 poliziotti – travet  impropriamente impiegati in attività burocratiche) e non contro i circa tre milioni di lavoratori che vengono ingiustamente additati quali responsabili di ogni problema della nostra Italia.

 

(immagine tratta da www.panorama.it)

 

© Riproduzione Riservata

Torna in alto