Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.

Menu
RSS
ARTONAUTI, L’ALBUM DI FIGURINE PER CHI VUOLE VIAGGIARE NELL’ARTE

ARTONAUTI, L’ALBUM DI FIGURINE PER …

L’approccio al mondo dell...

Secondo messaggio nella bottiglia

Secondo messaggio nella bottiglia

Sono sicura che la maggio...

Osservazioni dal web

Osservazioni dal web

Sono due giorni che la mi...

La terra non appartiene all’uomo, è l’uomo che appartiene alla terra

La terra non appartiene all’uomo, è…

“Quando avrete abbattuto ...

Klingande: “L’Album è pronto”

Klingande: “L’Album è pronto”

Un successo cresciuto “a ...

QUANTO SEI BELLA ROMA (IN UN GIORNO E MEZZO)

QUANTO SEI BELLA ROMA (IN UN GIORNO…

Il poco tempo e la poca d...

La contraddizione è ricchezza, è umanità: il viaggio di Nic Sarno

La contraddizione è ricchezza, è um…

Nic Sarno è senza dubbio ...

Not For Us: l’eleganza del silenzio

Not For Us: l’eleganza del silenzio

C’È QUALCOSA DI SPECIALE ...

Ricordi

Ricordi

Quando ero ragazzina, al ...

Nuovi tentativi di imporre "accordi regionali"

Nuovi tentativi di imporre "ac…

Verso l'ultimo anno del s...

Prev Next
A+ A A-

La rubrica di Convincere dedicata all'Arte, alla Cultura in ogni sua accezione ed allo Spettacolo.

LA DIETA DEL KIWI

 

Fonte: http://www.stile.it/

 

Il kiwi ha un basso contenuto calorico, ha proprietà lassative ed è soprattutto molto versatile in cucina. Ma non solo: fornisce 58 calorie ogni 100 grammi, è ricchissimo di vitamina C e vanta numerosi sali minerali. Perché, allora, non renderlo protagonista di una dieta? Questo frutto, infatti, oltre ad essere estremamente buono e gustoso, è ricco antiossidanti ed un perfetto alleato per la nostra salute ed il nostro benessere. Un regime alimentare a base di kiwi, oltre a dover essere integrato con altri alimenti, non deve essere protratto per più di una settimana. 

Detto questo, per ritrovare la forma sembra, quindi, essere sufficiente aggiungere questo particolare frutto all'insalata, allo yogurt o anche ai cereali, a seconda dei pasti. Si ricorda, inoltre, che per una dieta corretta è necessario bere moltissima acqua, almeno due litri al giorno, ed evitare gli alcolici.  Durante la colazione, ad esempio, sarà permesso consumare: te, spremuta o caffè d'orzo, 2 fettine di pane d'orzo, 3 kiwi e 2 cucchiaini di marmellata senza zucchero. Un pranzo tipico, invece, potrebbe essere così composto: un etto di bresaola con 10 grammi di grana, un'insalata mista, un frullato di kiwi ed una tisana diuretica. Per quanto riguarda la cena, infine, il pesce regna sovrano: una crema di zucca, 200 gr di branzino cotto al vapore con crema di kiwi, 40 gr di pane integrale ed un po' di insalata mista.  

 La colazione deve rimanere invariata per tutti e sette i giorni. Al contrario, invece, pranzo e cena possono mutare di giorno in giorno, seguendo sempre una logica determinata: i carboidrati integrali e le proteine a pranzo ed il pesce accompagnato da verdure a cena. Infine, è opportuno sottolineare che il kiwi permette di ridurre il colesterolo cattivo, previene malattie cardiovascolari, protegge dall'arteriosclerosi ed è indicato per le donne in gravidanza. Ma non solo: grazie all'alto contenuto di potassio favorisce il buon umore ed allontana la stanchezza. 

Valentina Bonfanti

Leggi tutto...

MARZO IL MESE DEL RISVEGLIO DELLA NATURA

Fonte: INVICTI Comunità - Post su facebook

IN ONORE A MARTE

I germogli ormai abbastanza forti per spuntare lottano contro il peso della terra, e proprio la capacità di affrontare e sconfiggere l'ostacolo è uno dei motivi che affianca questo mese al dio Marte. E non è un caso che al dio della guerra si legassero alcune feste e oggi, pur in forma diversa, sopravvivono. Proviamo a ripercorrerle.

Leggi tutto...

DUE MORTI DUE MISURE

Riportiamo un post di Facebook di Michele Belsanti, per rendere omaggio ad una grande antropologa italiana scomparsa pochi giorni fa, all'età di 91 anni, nella sua casa romana. La sua morte è passata inosservata agli occhi del mondo forse perchè era controcorrente ed in forte polemica con l'Europa, sostenendo con forza le tesi contrarie all'unificazione, che riteneva un progetto "fallimentare", ed auspicava l'uscita dell'Italia dall'UE.

Leggi tutto...

WILLENBERG: ULTIMO SUPERSTITE DEL CAMPO DI STERMINIO DI TREBLINKA

 

E' morto a Tel Aviv all'eta' di 93 anni Samuel Willenberg, l'ultimo superstite del campo di sterminio di Treblinka, nella Polonia occupata. Sara' sepolto domani allo Yad Vashem a Gerusalemme.

Nel 1943 prese parte a una rivolta nel campo in cui furono sterminati 870.000 ebrei polacchi e greci, e 2.000 zingari, e riusci' a evadere nelle foreste circostanti con altri 200 internati. Willenberg entro' quindi nelle forze partigiane polacche. Nel 1950 immigro' in ISRAELE e successivamente divenne funzionario statale.

 

 

(tratto da Shalom7)

Leggi tutto...

UMBERTO ECO: "COLTIVA LA MEMORIA E IMPARA A MEMORIA LA VISPA TERESA"

Tanto si è scritto su Umberto Eco e sulla sua scomparsa. Noi di "Convincere" vogliamo ricordarlo con questa lettera che scrisse al nipotino dandogli un consiglio per il futuro: imparare a memoria la vispa teresa, ma anche la formazione della Roma o i nomi dei domestici dei tre moschettieri. Perché internet non può sostituirsi alla conoscenza, né il computer al nostro cervello.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS