Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.

Menu
RSS
LA TEMPESTA CHE TUTTO DISTRUGGE

LA TEMPESTA CHE TUTTO DISTRUGGE

Non ho mai amato troppo l...

FARNESINA: CO.DI.AM COORDINAMENTO AMBASCIATE DEL SINDACATO CEUQ, RIFORMA STATUTO NORMATIVO DEI DIPENDENTI E INCONTRO URGENTE A DI MAIO

FARNESINA: CO.DI.AM COORDINAMENTO A…

GD – Roma, 24 gen. 20 – I...

45 anni fa Keith Jarrett entrava nel mito

45 anni fa Keith Jarrett entrava ne…

Prendete un pianista stat...

Arte e gioielleria

Arte e gioielleria

Quando arte e gioielleria...

Guerra ibrida

Guerra ibrida

Non ci sarà una terza gue...

Perché il calendario dei Carabinieri è ancora importante?

Perché il calendario dei Carabinier…

Scrittura e arte: abilità...

La storia di Marco e la sorpresa di Raoul

La storia di Marco e la sorpresa di…

Nella serata di ieri, sab...

“Producendo per gli altri, ho trovato me stesso”: intervista a SebastiAn

“Producendo per gli altri, ho trova…

In SebastiAn c’è sempre s...

L'augurio di Buon Natale 2019

L'augurio di Buon Natale 2019

"La musica è arte e a Bol...

La politica nell'era del "no alleati"

La politica nell'era del "no a…

Non vi è dubbio che si st...

Prev Next
A+ A A-

Perché il calendario dei Carabinieri è ancora importante?

  • Pubblicato in Cultura

Scrittura e arte: abilità capaci allo stesso modo di farci emozionare, riflettere e viaggiare in mondi immaginari e inaspettati. 

È proprio a questa speciale vena narrativa che si rivolge il prezioso calendario dell’Arma dei Carabinieri 2020, che vede una collaborazione inedita e straordinaria tra Margaret Mazzantini e Mimmo Paladino, famosissimo esponente della Transavanguardia Italiana.

Leggi tutto...

Esiste qualche tipo di approccio in grado di eliminare del tutto i pericoli negli interventi delle forze dell'ordine per i loro operatori?

In questi ultimi giorni, troppe situazioni ad alto rischio, con conseguenze anche gravi, hanno messo a dura prova le nostre Forze dell’Ordine. Un pensiero va ai due poliziotti, “figli delle stelle”, come sono oggi nominati, di Trieste, che purtroppo non sono più fra noi ed anche agli altri uomini valorosi in uniforme che si sono trovati ad affrontare minacce di morte profferite da personaggi della malavita locale. UNARMA, Associazione Sindacale Carabinieri, ritiene che sia giunto il momento di esaminare il tema concernente, lo sviluppo delle risorse umane quale fattore d’incremento della qualità del rapporto tra l’operatore delle Forze di polizia e il cittadino.

Leggi tutto...

Era il 3 settembre 1982

  • Pubblicato in Cultura

In data 03 Settembre 1982, il generale Carlo Alberto dalla Chiesa stava uscendo dalla prefettura a bordo di una Autobianchi A112 beige , guidata dalla moglie Emanuela Setti Carraro, per andare a cenare in un ristorante di Mondello. La A112 era seguita da un'Alfetta guidata dall'agente di scorta Domenico Russo. Alle ore 21.15, mentre passavano da via Isidoro Carini, una motocicletta, guidata da un killer che aveva alle sue spalle il mafioso Pino Greco, affiancò l'Alfetta di Russo e Greco lo uccise con un fucile AK-47.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS