Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.

Menu
RSS
Se Vittorio Sgarbi diventa Presidente del MART

Se Vittorio Sgarbi diventa Presiden…

O lo si ama, o lo si odia...

DAJE MATTE’

DAJE MATTE’

Lettera aperta all’On. Sa...

Game of Thrones: 3 motivi per non farne a meno

Game of Thrones: 3 motivi per non f…

NO SPOILER! L’attesa è f...

Avicii: album postumo, ma con consenso della famiglia (e per una buona causa)

Avicii: album postumo, ma con conse…

E’ quasi passato un anno ...

AVETE MAI PENSATO DI PAGARE UN HOTEL CON LA VOSTRA CULTURA?

AVETE MAI PENSATO DI PAGARE UN HOTE…

Pagare con la cultura? Or...

INTERVISTA A MAX MATTEI

INTERVISTA A MAX MATTEI

Appassionato sin da giova...

Giornata mondiale della consapevolezza sull’autismo

Giornata mondiale della consapevole…

"Anche se per me è diffic...

Il coraggio di ricominciare

Il coraggio di ricominciare

Si diceva da settimane ch...

Diritti umani: cosa aspettarsi dal 2019

Diritti umani: cosa aspettarsi dal …

Il 10 dicembre 2018 è sta...

ARTONAUTI, L’ALBUM DI FIGURINE PER CHI VUOLE VIAGGIARE NELL’ARTE

ARTONAUTI, L’ALBUM DI FIGURINE PER …

L’approccio al mondo dell...

Prev Next
A+ A A-

ARTONAUTI, L’ALBUM DI FIGURINE PER CHI VUOLE VIAGGIARE NELL’ARTE

ARTONAUTI, L’ALBUM DI FIGURINE PER CHI VUOLE VIAGGIARE NELL’ARTE

L’approccio al mondo dell’arte è difficile, richiede sforzo intellettivo ed emotivo del tutto particolare. C’è chi manifesta amore per l’arte dalla nascita e c’è chi impara ad amarla, magari col passare del tempo e sulla base delle esperienze che ne hanno formato il carattere e la persona. Ad entrambi i casi, sembra essere destinata l’iniziativa che prende il nome di “Artonauti”. Non solo un album di figurine, ma anche un progetto nuovo e dal fine didattico, che risulta, in questo caso, particolarmente piacevole. 

L’idea, nata dall’insegnante Daniela Re, è rivolta ai più piccoli: questo infatti non è solamente il classico album di figurine, ma è anche la storia di due bambini, Ale e Morgana, e del proprio cane, Argo, impegnati in un viaggio lungo la storia dell’arte, dalle grotte di Lascaux fino alle Avanguardie del Novecento. 

L’unico aspetto da migliorare è senza dubbio la grafica, che risulta troppo retrò e forse troppo poco moderna anche per i più piccoli.

Che sia destinato ai più piccoli non è comunque motivo abbastanza forte per trattenere anche noi adulti dall’acquistarlo e dal “metterci in gioco”. In un periodo in cui la saturazione d’immagine fa da padrona e nel quale si riservano sempre meno spazio e interesse a quelli che sono i beni culturali e a quella che è la nostra cultura, nella speranza e col desiderio che magari più avanti vi sia un album destinato anche ai più grandi, con apparati d’approfondimento utili a suscitare interesse per la materia, per ora ci godiamo questa idea e le bellissime opere d’arte che porta con sé.

 

Torna in alto