Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.

Menu
RSS
Verso Expo 2020 – Gli Emirati Arabi Uniti e il primato universitario

Verso Expo 2020 – Gli Emirati Arabi…

Poco più di 2,5 milioni d...

Perché è così importante che la “Pala dei Decemviri” di Perugino torni a Perugia?

Perché è così importante che la “Pa…

Dopo la “Madonna col Bamb...

Giorgio Bassani e il suo impegno per l’Italia

Giorgio Bassani e il suo impegno pe…

Riflessioni e argomentazi...

"L'ULTIMA ESTATE"

"L'ULTIMA ESTATE"

Scrivere un libro è inizi...

Verso Expo 2020 – Instagrammabilità: un fattore cruciale per le vacanze dei millennial

Verso Expo 2020 – Instagrammabilità…

Dubai è stata tra le cinq...

GLI EMIRATI ARABI UNITI: HUB CULTURALE DEL GOLFO

GLI EMIRATI ARABI UNITI: HUB CULTUR…

Fervono i preparativi per...

“Un Amore” di Dino Buzzati

“Un Amore” di Dino Buzzati

Ideato nel 1959, ma pubbl...

Compie 180 anni la prima linea ferroviaria italiana, a cui Google dedica il suo Doodle

Compie 180 anni la prima linea ferr…

Google oggi, 3 ottobre, f...

“Un buon posto dove stare” di Francesca Manfredi

“Un buon posto dove stare” di Franc…

Libro d’esordio di France...

Donne e Islam: la svolta degli Emirati Arabi Uniti

Donne e Islam: la svolta degli Emir…

Le questioni di genere, o...

Prev Next
A+ A A-

BUDAPEST LA CITTA' CHE NON TI ASPETTI

 foto EEC PRESS foto EEC PRESS

Budapest è la città che non ti aspetti, o meglio, che ti aspetti diversa…. meno europea, meno entusiasmante, meno bella….. ed invece ti affascina al primo sguardo.

Come una bella donna ricca di fascino e di ironia, una nobildonna dalle mille sfumature, colorata e fiera, racchiude il fascino delle vecchie capitali europee ed il carattere dei paesi orientali.

La varietà delle architetture ed i tratti somatici degli abitanti raccontano quanti e quali popoli l’hanno conquistata e vissuta, e la sua forza è aver saputo prendere il meglio di ogni paese che l’ha sottomessa.

Navighi sul Danubio e gli occhi quasi non riescono a seguire tutto lo splendore che ti scorre accanto.

E’ una città dove perdersi nelle stradine, sostare nei caffè per respirare l’aria dell’impero austroungarico assaggiando una fetta di torta Dobos o immergersi nelle acque calde e ristoratrici delle tante piscine che ti aspettano per coccolarti.

Buda è la parte antica, sulla collina, Pest è la pianura ai suoi piedi, vitale e caotica con negozi, hotel e locali notturni ed il bellissimo Parlamento Gotico. Buda romantica e passionale e Pest frizzante e rumorosa.

Due storie differenti come due soffi di uno stesso cuore, divise dal Danubio e collegate da otto ponti, primo fra tutti il Ponte delle Catene, imponente e maestoso con i due leoni a guardia, anello di congiunzione tra le due culture dell’est e dell’ovest.

L’insieme crea una città unica.

Dietro gli anonimi portoni si nascondono giardini molto curati, decorazioni particolari, atmosfere colme del lungo passato.

Tutto è bellezza, persino la quantità di scarpe di bronzo scolpite sulla banchina a ricordare le migliaia di ebrei uccisi dai nazisti.

Le terme, sorgenti di acqua calda terapeutica, eredità della dominazione ottomana e turca, sono un vero splendore, le piscine interne sono sovrastate da bellissime cupole.

Il bagno pubblico, per gli ungheresi, è un rito, un momento di relax, ci vanno in ogni momento della giornata per discutere, rilassarsi ed addirittura per giocare a scacchi, indifferenti agli sguardi dei turisti curiosi.

Bicchieri di vino Tocaj, gulash e pietanze succulenti ti aspettano al Mercato Coperto per gustare il sapore della terra magiara.

E quando arriva il tramonto, ecco che la città si prepara ad indossare il suo abito migliore, ti strega definitivamente, è uno dei momenti più romantici della giornata.

Sulla scena compaiono lentamente le luci di una città che mostra con orgoglio i suoi monumenti come tante piccole lucciole, ti sembra di assistere ad una favola.

 

Budapest illuminata è una visione di rara bellezza, una foto che ti rimane dentro tutta la vita.

 

 © RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna in alto