Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.

Menu
RSS
Se Vittorio Sgarbi diventa Presidente del MART

Se Vittorio Sgarbi diventa Presiden…

O lo si ama, o lo si odia...

DAJE MATTE’

DAJE MATTE’

Lettera aperta all’On. Sa...

Game of Thrones: 3 motivi per non farne a meno

Game of Thrones: 3 motivi per non f…

NO SPOILER! L’attesa è f...

Avicii: album postumo, ma con consenso della famiglia (e per una buona causa)

Avicii: album postumo, ma con conse…

E’ quasi passato un anno ...

AVETE MAI PENSATO DI PAGARE UN HOTEL CON LA VOSTRA CULTURA?

AVETE MAI PENSATO DI PAGARE UN HOTE…

Pagare con la cultura? Or...

INTERVISTA A MAX MATTEI

INTERVISTA A MAX MATTEI

Appassionato sin da giova...

Giornata mondiale della consapevolezza sull’autismo

Giornata mondiale della consapevole…

"Anche se per me è diffic...

Il coraggio di ricominciare

Il coraggio di ricominciare

Si diceva da settimane ch...

Diritti umani: cosa aspettarsi dal 2019

Diritti umani: cosa aspettarsi dal …

Il 10 dicembre 2018 è sta...

ARTONAUTI, L’ALBUM DI FIGURINE PER CHI VUOLE VIAGGIARE NELL’ARTE

ARTONAUTI, L’ALBUM DI FIGURINE PER …

L’approccio al mondo dell...

Prev Next
A+ A A-

La rubrica di Convincere dedicata all'Arte ed alla Cultura in ogni sua accezione.

Se Vittorio Sgarbi diventa Presidente del MART

O lo si ama, o lo si odia. Senza vie di mezzo, o bianco o nero. Vittorio Sgarbi è, per usare un termine particolarmente caro alla storia dell’arte, un personaggio controverso. Una personalità esagerata, che sicuramente sa come far parlare di sé, giocando con la propria immagine e con una pratica ben precisa che usa i media a proprio favore, facendo sì che si interessino, studino e sfruttino la sicurezza di chi sa chi è, cosa rappresenta e cosa può dare. 

Leggi tutto...

AVETE MAI PENSATO DI PAGARE UN HOTEL CON LA VOSTRA CULTURA?

Pagare con la cultura? Ora si può. 

C’è infatti un hotel che permette ai propri ospiti di alloggiare gratis nelle proprie stanze, ma ad un patto: che si sia acculturati.

L'iniziativa parte dal “Trivial Pursuit Hotel”, a non appena 45km da Mosca, che, non solo risulta essere una trovata interessante e originale, ma che è anche il primo albergo legato al noto gioco di società prodotto da Hasbro.

Leggi tutto...

INTERVISTA A MAX MATTEI

Appassionato sin da giovane all’arte e alla poesia, Max Mattei ha avuto una formazione artistica solida, dovuta al Liceo Artistico prima e all’Accademia poi, grazie alla quale gli sono stati conferii svariati premi e riconoscimenti. Personaggio eclettico e complesso, l’artista è in grado di portare la sua personalità vivace, ma allo stesso tempo riflessiva, anche nell’arte, grazie alla compresenza di tendenze classiche, metafisiche ed astratte, che vanno ad interagire con un simbolismo importante, espresso non solo su tela, ma anche tramite la scultura su legno e pietra.

Leggi tutto...

ARTONAUTI, L’ALBUM DI FIGURINE PER CHI VUOLE VIAGGIARE NELL’ARTE

L’approccio al mondo dell’arte è difficile, richiede sforzo intellettivo ed emotivo del tutto particolare. C’è chi manifesta amore per l’arte dalla nascita e c’è chi impara ad amarla, magari col passare del tempo e sulla base delle esperienze che ne hanno formato il carattere e la persona. Ad entrambi i casi, sembra essere destinata l’iniziativa che prende il nome di “Artonauti”. Non solo un album di figurine, ma anche un progetto nuovo e dal fine didattico, che risulta, in questo caso, particolarmente piacevole. 

Leggi tutto...

QUANTO SEI BELLA ROMA (IN UN GIORNO E MEZZO)

Il poco tempo e la poca disponibilità economica non sono più delle scusanti. La regola aurea è solo una: saper cogliere l’attimo (se vogliamo rimanere in tema di latinità, carpe diem) e, in questo, ci vengono in soccorso le “nuove” tecnologie. Mi permetto il virgolettato in quanto le tecnologie alle quali faccio riferimento non sono solamente, ormai, di uso quotidiano, ma, soprattutto, di facile accesso per chiunque sia in possesso uno smartphone. Una delle gioie più recenti che ho potuto provare, infatti, è quella della notifica col codice sconto proveniente dall’applicazione di Italo che, se guardiamo la circolarità, diviene praticamente una costante. Lo spunto per un viaggio a Roma è venuto quindi proprio da una di queste notifiche. Certo, al momento della prenotazione bisogna essere lungimiranti, visto che ci si trova a prenotare un viaggio per mesi successivi, e pazienti, specie se non vediamo l’ora di intraprendere il nostro viaggio.

Leggi tutto...

Ricordi

Quando ero ragazzina, al liceo, capitava che tornassi a casa a pranzo e parlassi con mia madre della giornata, e desiderosa di accettazione sociale, forse, ma anche convinta assertrice dei pareri delle mie amiche del cuore di allora, esprimevo pareri severi su questo o quel compagno di classe. Quello troppo composto, quello a modo, quello per me molto snob - (ma anche forse disadattata - lo snobismo è un grande alibi dei disadattati), troppo ordinario. 

Mia madre allora diceva: "ma lui è contento così". E anche dopo, mi sa anche adesso quando parliamo di mondi, scelte, piaceri sideralmente lontani dai nostri mia madre diceva e dice "lasciala in pace, lascialo tranquillo: lui è contento così". 

Leggi tutto...

Roma

Roma è una città per diversi aspetti sempre più complicata, difficile, inospitale, le case care su strade impercorribili, i mezzi che o non passano o vanno a fuoco, i servizi che funzionano a singhiozzo - la bellezza struggente e maltrattata. 

Ugualmente però ha una cosa sua, per cui anche se è così complicata ti ci puoi fare una cuccia. 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS