Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.

Menu
RSS
“Quanto blu” di Percival Everett

“Quanto blu” di Percival Everett

“Quanto blu” di Percival ...

Regeni abbraccia Patrick Zaky in un murales. La famiglia:"Non è mai stato minaccia"

Regeni abbraccia Patrick Zaky in un…

Vicino all'ambasciata d'E...

Le mani della Turchia sul Mediterraneo

Le mani della Turchia sul Mediterra…

La mire espansionistiche ...

Verità per Giulio

Verità per Giulio

Oggi 3 febbraio 2020 ri...

A febbraio il Breakbulk Middle East a Dubai, evento top per trasporto e logistica

A febbraio il Breakbulk Middle East…

Per il secondo anno conse...

Nucleare, prima centrale negli Emirati Arabi Uniti

Nucleare, prima centrale negli Emir…

Nucleare – Gli Emirati Ar...

Turchia e dintorni. Turchia campione dei non diritti umani

Turchia e dintorni. Turchia campion…

Che la Turchia stia attra...

1917

1917

È difficile raccontare la...

"Minchia Signor Tenente" in scena al Teatro degli Astri di Roma

"Minchia Signor Tenente" …

Dal 31 gennaio al 2 febbr...

LA TEMPESTA CHE TUTTO DISTRUGGE

LA TEMPESTA CHE TUTTO DISTRUGGE

Non ho mai amato troppo l...

Prev Next
A+ A A-

La rubrica di Convincere dedicata all'Arte ed alla Cultura in ogni sua accezione.

1917

È difficile raccontare la guerra, specie se su grande schermo e a chi non l’ha vissuta da vicino. 

È proprio il termine “racconto” che sta alla base della regia di Samuel Alexander (“Sam”) Mendes per “1917”, lungometraggio uscito il 23 gennaio 2020 nelle sale italiane. 

Sono rimasta colpita sin da subito non solo dal tema forte, il penultimo anno -forse il più bestiale- di Prima guerra mondiale, ma anche dalla storia biografica che sta dietro alla macchina da presa. Come dichiarato proprio dal regista: “questo film nasce da un racconto di mio nonno che mi ha narrato quando avevo circa undici anni, è dal quel giorno che ci penso. La sua storia riguardava la consegna di un messaggio…”; è certamente un valore aggiunto a beneficio della resa, quello di aver la possibilità di integrare ricordi di famiglia al lavoro.

Leggi tutto...

LA TEMPESTA CHE TUTTO DISTRUGGE

Non ho mai amato troppo le ricorrenze che ogni anno tornano puntuali gonfie di retorica, quella di oggi è diversa, non è per me un giorno da ricordare, è invece una data da sovrapporre ad ogni altro giorno dell’anno di ogni anno.

Il 27 gennaio come un'ossessione proibita qualcuno cerca di esorcizzare i ricordi con la speranza, alla fine, di dimenticare, altri rivendicano il diritto di odiare e, completamente sottomessi al ricordo, rivivono la tragedia sulla pelle viva. La giornata della memoria non deve però essere solo un momento risarcitorio per le vittime, non deve interpretare la postuma solidarietà di chi è stato testimone passivo di quegli anni, in una parola la Shoah non è e non deve essere un problema solo ebraico.

Leggi tutto...

Arte e gioielleria

Quando arte e gioielleria si incontrano, non può che nascere un’opera d’arte. Sembra incarnare proprio questo spirito la collezione di “In Lebole”, secondo brand del più famoso “Lebole Gioielli”. 

La collaborazione tra METS, associazione culturale che si occupa di promuovere i pittori e gli scultori del XIX e XX secolo, e In Lebole, ha preso il via grazie a “Ottocento in collezione, dai Macchiaioli a Segantini”, mostra fortunata tenutasi a Novara dal 20 ottobre 2018 al 24 febbraio 2019. L’azienda ha, infatti, arricchito la già esistente collezione “The Circle” con orecchini e collane a tema, prendendo spunto dalle opere esposte. 

Leggi tutto...

Perché il calendario dei Carabinieri è ancora importante?

Scrittura e arte: abilità capaci allo stesso modo di farci emozionare, riflettere e viaggiare in mondi immaginari e inaspettati. 

È proprio a questa speciale vena narrativa che si rivolge il prezioso calendario dell’Arma dei Carabinieri 2020, che vede una collaborazione inedita e straordinaria tra Margaret Mazzantini e Mimmo Paladino, famosissimo esponente della Transavanguardia Italiana.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS