Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.

Menu
RSS
ADELPHOE (I FRATELLI)

ADELPHOE (I FRATELLI)

Publio Terenzio Afro, aut...

La lettera di Savona a Boeri del luglio 2017 diffusa in rete

La lettera di Savona a Boeri del lu…

In rete in questi giorni ...

I furti d'auto predittivi dei furti in appartamento. Come difendersi

I furti d'auto predittivi dei furti…

L’esperienza delle Forze ...

DAPHNE da Ovidio

DAPHNE da Ovidio

Il mito di Apollo e Dafne...

MAREA - CANTI E MUSICHE DEL SALENTO

MAREA - CANTI E MUSICHE DEL SALENTO

Enza Pagliara & Dario...

Teatri di Pietra: PANNYCHIS, regia di Mariagiovanna Rosati Hansen (22 - 23 Giugno, Malborghetto)

Teatri di Pietra: PANNYCHIS, regia …

Nella mitologia greca, la...

Ripartire da una politica d’immigrazione seria ed efficiente…

Ripartire da una politica d’immigra…

Con il caso Aquarius, la ...

Il Socrate si ribella al saluto romano

Il Socrate si ribella al saluto rom…

Le studentesse e gli stud...

Il discorso del Presidente del Consiglio dei Ministri italiano Giuseppe Conte

Il discorso del Presidente del Cons…

Il discorso programmatico...

DITELO A MATTARELLA…

DITELO A MATTARELLA…

Ebbene sì! Dopo il risult...

Prev Next
A+ A A-

QUESTI FANTASMI... PERO’

        Non so se definire inquietante o, addirittura allarmante, ciò che si è registrato da parte dei supposti addetti ai lavori nell’analisi del voto espresso dai cittadini italiani nelle elezioni politiche del 4 marzo scorso. Per molti di essi: politologi, sondaggisti, giornalisti, il risultato è stato ovviamente sorprendente, ma nessuno si è spinto a trovare i motivi veri che hanno determinato questo esito. 

       Nei commenti post-voto si è fatto un cenno molto fugace sui flussi elettorali, ovvero sugli elettori che hanno dirottato il proprio consenso da un partito ad un altro; ma nessuno ha voluto approfondire per identificare il ceto sociale, le categorie dei cittadini che hanno determinato questo fenomeno, per lo più irrilevante in quasi tutte le elezioni politiche precedenti a quelle del 4 marzo. 

Leggi tutto...

LE MEZZE MANICHE

  • Pubblicato in Cultura

Prima media,

anni 10,

ero di gennaio,

come lo sono ancora.

 

Mamma aveva deciso che potevo andare a scuola un "anno prima"...

 

e quell’anno “prima”,  me lo sono riportato per la maggior parte della vita.

Forse per questo ero così introversa,

muta, nuda e cruda.

Leggi tutto...

IL FRANCO CFA: PRO O CONTRO parte 3

Terza e ultima parte: La questione monetaria oltre il dibattito sul Franco CFA (qui la seconda) (qui la prima

La BCEAO tenta di porre rimedio all’abbondanza di liquidità bancaria tramite il mercato dei depositi bancari, in teoria accelerando gli scambi di depositi tra le banche dell’unione, a fin di crescere l’efficienza dell’economia interna dell’unione al punto da assorbire la liquidità in eccesso. Tuttavia ciò non avviene per via di un mercato interbancario con volumi di scambi derisori (nell'agosto del 2015 il volume a settimana era stimato a 97,5 miliardi di Franco CFA, circa 147 milioni di euro), per cui assorbire le liquidità ottimizzando i flussi del sistema bancario su tutto il territorio dell’unione risulta problematico.

Leggi tutto...

LUPO NERO, LUPO BIANCO: viaggio nel gruppo Permacultura Sicilia, a cura di Ottavia Nigris Cosattini - proiezione docu-film il 4 marzo al Teatro Quirinetta (Roma)

  • Pubblicato in Eventi

 

La parola “permacultura” è stata creata da Bill Mollison e da David Holmgren a metà degli anni ’70, per descrivere un sistema integrato ed evolutivo di specie vegetali ed animali perenne, ed utile all’uomo. Le persone, i loro edifici ed il modo in cui organizzano se stessi sono centrali nella permacultura, perciò la visione iniziale, di una agricoltura permanente o sostenibile, si è evoluta in una cultura permanente. Permacultura oggi significa "permanent culture", cultura permanente, significato che riflette i 40 anni ormai raggiunti da questa rivoluzionaria metodologia di progettazione. 

La Permacultura è l’integrazione armoniosa del paesaggio e degli individui per provvedere al cibo, all’energia, alla protezione degli elementi naturali e ad altri bisogni in modo sostenibile. La permacultura è prendersi la responsabilità ed è una direzione, non una destinazione, basata sull’osservazione dei sistemi naturali, la saggezza contenuta nell’agricoltura tradizionale del passato e la conoscenza scientifica moderna. La permacultura approda ufficialmente in Italia nel settembre del 2000, da allora, numerose realtà italiane hanno avviato progetti di permacultura, insieme ad agronomi e progettisti, che ne hanno studiato i principi e le applicazioni. 

Una leggenda Cherokee narra la simbolica lotta tra le indoli opposte dell’animo umano, rappresentate da un Lupo Bianco e un Lupo Nero. Tra i due prevarrà quello a cui si deciderà di dare nutrimento. Da qui il titolo LUPO NERO, LUPO BIANCO, progetto itinerante che mostra i risultati del Permacul-Tour, realizzato nel 2016 da Ottavia Nigris Cosattini, allo scopo di raccontare la realtà del Gruppo Permacultura Sicilia 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS