Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.

Logo
Stampa questa pagina

TANAQUILLA

Locandina Locandina

 

ARS MILLENNIA PRODUCTION

Presenta

TANAQUILLA

             La nobile Etrusca che fu regina di Roma            

di e con Isabel Russinova

Regia Rodolfo Martinelli Carraresi

Scene e Costumi Wilma Lo Gatto

Light/designer R.M.C.

Musiche Antonio Nasca

 

Tratto dal volume “Reinas, storie di grandi donne” di Isabel Russinova (Edizioni Curcio)

 

 

Dal 13 al 22 Gennaio 2017

Venerdì e Sabato alle ore 21,00 - Domenica alle ore 17,30

 

 

Teatro Arcobaleno – Centro Stabile del Classico

Via Francesco Redi, 1a (Roma)

 

E’ la prima volta, da “Il ratto di Lucrezia” di Shakespeare, che un’opera teatrale ha come protagonista un’eroina etrusca, Tanaquilla. Tanaquilla è stata la moglie di Lucumone il greco, meglio conosciuto come Tarquinio Prisco, che diventò il quinto re di Roma, così come lei aveva voluto e predetto. Etrusca, di nobile discendenza, appartenente ad una famiglia aristocratica di Tarquinia, Tanaquilla è tra le figure femminili più influenti nella storia politica romana. Sapeva leggere i segni, governare il destino, era bella, colta ed ambiziosa. Seppe e volle vivere all’ombra del marito, ma i suoi consigli e le sue azioni decretarono la fortuna della Città Eterna. 

Il popolo acclamò Tarquinio Prisco e sotto il suo regno Roma divenne Grande, cominciò così l’ascesa dei Tarquini e Tanaquilla trasformò in realtà il suo sogno: un regno raffinato come Tarquinia, illuminato come Corinto e spietato come Roma.

Un racconto di tempi lontani, di 2500 anni fa, che attraverso Tanaquilla, futura regina di Roma, descrive personaggi, storie, popoli in cammino, sentimenti, ingiustizie, amore e odio, che meglio non potrebbero rappresentare il nostro tempo, pur nella terribile considerazione che l’uomo è condannato a ripetere sempre gli stessi errori.

 

con il Patrocinio

Accademia Tiberina

Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia (Roma)

Museo Nazionale Etrusco Guarnacci (Volterra)

Festival Internazionale del Teatro Romano Volterra

MACT

                                                                     

                          

Info e Prenotazioni

 

Teatro Arcobaleno

Tel 06 4402719 / 44248154

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Ufficio Stampa

Alma Daddario & Nicoletta Chiorri

347 2101290 – 338 4030991

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.eventsandevents.it

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA