Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.

Menu
RSS
PERFIDA ALBIONE, MA LA REGINA ESAUDIRA’ UNA CERTA PETIZIONE?

PERFIDA ALBIONE, MA LA REGINA ESAUD…

              Perfida Alb...

LEGGE ELETTORALE: OVVERO L’EMENDAMENTO IMPOSSIBILE

LEGGE ELETTORALE: OVVERO L’EMENDAME…

     Dalla caduta del mur...

EPHEBIA FESTIVAL 2017

EPHEBIA FESTIVAL 2017

L’Associazione di promozi...

SOGNI LUCIDI

SOGNI LUCIDI

“Per sviluppare la capaci...

ELENA SIMULACRO E IMPOSTURA

ELENA SIMULACRO E IMPOSTURA

Il crescente rapporto tra...

RAIMONDO DI SANGRO, PRINCIPE DI SANSEVERO

RAIMONDO DI SANGRO, PRINCIPE DI SAN…

Raimondo di Sangro, detto...

La voce delle donne

La voce delle donne

Considerazioni al femmini...

L'ATTIMO DI MEZZO

L'ATTIMO DI MEZZO

“L’Attimo di mezzo”, è ...

Rotta mediterranea - immigrazione e sicurezza

Rotta mediterranea - immigrazione e…

Il libro “Rotta mediterra...

Grazie Polizia

Grazie Polizia

Grazie grazie grazie raga...

Prev Next
A+ A A-

Il maestro Berengo Gardin per la Polizia di Stato

immagine tratta da: www.poliziadistato.it immagine tratta da: www.poliziadistato.it

Anche quest'anno la cerimonia di presentazione del Calendario 2017 della Polizia di Stato si è svolta nell'Aula Magna della Scuola Superiore di Polizia a Roma, alla presenza delle massime Autorità del Dipartimento di Pubblica Sicurezza, del Capo della Polizia, del Ministro dell'Interno e di molto Prefetti della Repubblica.

Il Calendario 2017 è opera del maestro Gianni Berengo Gardin, 12 scatti in bianco e nero che superano le aspettative per diventare uno di quegli oggetti da conservare nel tempo.

Il MInistro Alfano, nel suo intervento, ha sottolineato come con il Calendario, la Polizia di Stato entra, come ogni anno, nella vita e nelle case degli italiani. Ogni mese racconta una storia quotidiana, dalle drammatiche scene di soccorso agli immigrati, alle popolazioni colpite dal sisma del Centro Italia.

Il Capo della Polizia, Prefetto Gabrielli ha sottolineato come il pensare agli anni a venire definisce un futuro da costruire insieme e che la costante sarà sempre la Polizia di Stato con il suo slogan "Esserci sempre".

Il maestro Berengo Gardin ha voluto narrare come la fotografia sia il suo totem assoluto e la macchina fotografica, chiaramente mai digitale ma con la vecchia pellicola, debba sempre essere portata al collo per essere pronti a racchiudere tutto in uno scatto. 

Infine, è intervenuto il Presidente dell'Unicef Italia che ha descritto il progetto di quest'anno che si realizzerà con i proventi della vendita del Calendario. "For Youth By Youth", questo il nome del progetto che si svolgerà in Libano, a favore dei bambini libanesi, ma anche dei rifugiati palestinesi e siriani.

Il Prefetto Gabrielli ha chiuso la cerimonia affermando che i temi della sicurezza sono temi di tutti e sulla sicurezza non si vincono le elezioni, ma si costruisce il futuro del paese.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna in alto